Violenza sulla diciassettenne, l’indagato nega le accuse

0
845

Ha respinto tutti gli addebiti il cinquantottenne di Altavilla Irpina accusato di violenza sessuale nei  confronti di una diciassettenne di un comune vicino. L’uomo, finito in carcere venerdi, e’ comparso in mattinata davanti al Gip del Tribunale di Avellino Francesca Spella, che ha emesso la misura cautelare per gli atti sessuali sulla minore invocata dalla Procura. Il cinquantottenne e’ difeso dagli avvocati Michele De Vita e Alberico Villani. Si sarebbe dichiarato estraneo alle contestazioni. Ora si attende la valutazione che fara’ il Gip all’esito dello stesso interrogatorio, durato circa un’ora.


L’INDAGINE

Secondo quanto ricostruito dalle indagini almeno tre gli episodi di atti sessuali sulla diciassettenne compiuti dal cinquantottenne di Altavilla Irpina, difeso dall’avvocato Michele  De Vita, aveva gia’ ricevuto anche una serie di notifiche per alcuni accertamenti tecnici  da parte dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Avellino. L’uomo, approfittando dei rapporti di amicizia con la famiglia della ragazza, tanto che in qualche occasione si tratteneva anche presso la loro abitazione per trascorrervi la notte, avrebbe approfittato della diciassettenne mentre dormiva. Tutta la vicenda era stata denunciata dai familiari  della ragazza, che sono assistiti dall’avvocato Veronica Preziosi e che si costituiranno parte civile  nel processo.