Vigili del Fuoco Avellino, settemila interventi nell’ultimo anno. Barbarulo: “Sempre disponibili”

Vigili del Fuoco Avellino, settemila interventi nell’ultimo anno. Barbarulo: “Sempre disponibili”

3 Dicembre 2015

Più di 6.500 interventi nell’ultimo anno solare (la maggior parte partiti dalla sede centrale di Avellino) per una media di quasi un intervento ogni ora negli ultimi 360 giorni.

E’ questo il bilancio delle attività del comando provinciale dei Vigili del Fuoco che giovedì 4 dicembre festeggerà Santa Barbara, patrona del corpo dei caschi rossi.

Di seguito il testo del discorso che terrà domani il Comandante Alessio Barbarulo:

La ricorrenza di Santa Barbara rappresenta, per i Vigili del Fuoco di Avellino, un importante momento di riflessione, lungo il percorso professionale, formativo ed anche emozionale. Con la protezione della nostra santa patrona, il lavoro, che a volte è veramente duro ed impegnativo, assume toni meno gravi; si rende così più forte il legame con il territorio dove operiamo e si consolida il sentimento di stima e di fiducia da parte dell’intera collettività.

Per noi pompieri, il giorno di Santa Barbara ha un elevato significato religioso, ma anche etico e propositivo: è un punto di approdo ed al tempo stesso una base di partenza. Si tirano le somme dell’attività svolta durante l’anno e si fissano gli obiettivi futuri, con l’intento di dare sempre il meglio di sé stessi, molto spesso sconfinando rispetto al mero rapporto contrattuale di lavoro.

È questa anche l’occasione per rivolgere un ringraziamento a tutti coloro che, con il loro disinteressato impegno, hanno contribuito a rendere sicuro, agevole ed efficace lo svolgimento del servizio, nonostante le difficoltà che sempre si incontrano lungo il cammino, fornendo quel valore aggiunto senza il quale i Vigili del Fuoco non godrebbero della ampia e meritoria popolarità. 

Un doveroso ‘grazie’ alle istituzioni, che sempre supportano il nostro lavoro, ed agli uomini del Comando di Avellino, di tutti i ruoli e qualifiche che, con grande senso del dovere e talvolta anche con sacrificio personale, contribuiscono dare lustro alla nostra organizzazione ed a garantirne la piena efficienza; un segno di riconoscenza alle organizzazioni sindacali, che svolgono quel giusto compito di mediazione tra le problematiche, a volte vere e proprie traversìe del servizio, e le esigenze del personale; un affettuoso grazie al nostro personale in congedo, sempre presente ed in prima linea per le attività di divulgazione e diffusione della cultura della sicurezza, soprattutto tra le giovani generazioni; infine un ringraziamento agli organi di informazione, che interpretano sapientemente il nostro lavoro, consentendo all’intera cittadinanza di avere piena contezza del nostro operato e di cogliere talvolta alcuni aspetti, non sempre evidenti, del servizio svolto dai Vigili del Fuoco.

Nel riportare i dati statistici 2015 del Comando di Avellino, è giusto sottolineare alcune tra le attività che ci hanno visti quest’anno particolarmente impegnati: 

l’emergenza incendi boschivi nel periodo estivo; le sempre più frequenti emergenze per le avverse condizioni meteorologiche, sia nella provincia irpina che in altri territori, quali Benevento o Reggio Calabria; ricordiamo inoltre, fra le tante attività straordinarie che ci hanno visti impegnati, anche la predisposizione ed allertamento dei nuclei specialistici, a seguito dei drammatici eventi di Parigi.

Viene da dire con la massima semplicità: noi siamo sempre pronti e disponibili.

Accenniamo inoltre a come la nostra Amministrazione, e quindi i Comandi provinciali, si stiano straordinariamente prodigando per affrontare i cambiamenti sul piano organizzativo ed amministrativo che riguardano diversi settori,
come la prevenzione incendi o la gestione dei servizi contabili e patrimoniali, o ancora il piano di riordino funzionale dell’intero Dipartimento.

Tutto ciò, ahimè, con una disponibilità di risorse sempre più limitata che, se da una parte ha consentito in ogni caso dei miglioramenti funzionali, come un parziale rinnovamento del parco automezzi, dall’altra ci costringe ancora a “trattenere il fiato” rispetto ad esigenze altrettanto pressanti e scontate, come la necessità di ampliare l’autorimessa in sede centrale, oppure il crescente bisogno di formazione ed addestramento professionale, per far fronte in maniera adeguata a tutti
i compiti legati al nostro articolato e complesso mandato istituzionale.

Il 2015 è stato purtroppo anche un anno di dolore per tutti noi poiché, nello scorso mese di aprile, ci ha privati improvvisamente del Capo Squadra Antonio De Fazio, stimatissimo e devoto uomo del nostro Comando. Pure improvvisamente un altro grave lutto ha colpito il Capo Squadra Pasquale Cucciniello ed indirettamente l’intera nostra comunità. Ciò nonostante però non mancherà mai la voglia di continuare con lo stesso spirito ed entusiasmo di sempre. Ecco perché, la scorsa domenica siamo stati in piazza con una manifestazione senza precedenti, per ricordare i nostri cari, ma soprattutto per consolidare quell’indispensabile contatto con i cittadini, in particolare quelli più giovani, attraverso
l’allestimento dell’ormai famosa ‘Pompieropoli’ e l’iniziativa ‘Pompieri per un giorno’, durante la quale sono stati donati gadget ed opere inedite che riguardano i Vigili del Fuoco.

Quest’oggi inoltre, grazie alla buona volontà ed all’indiscussa vena artistica di uno dei nostri uomini, il Capo Squadra Esperto in congedo Carmine Addivinola, abbiamo realizzato un pregevole presepe, bellissimo e un po’ particolare, perché ambientato proprio nella chiesa in cui si celebra la funzione religiosa in onore di Santa Barbara.

Doneremo il presepe alla Chiesa del SS. Rosario di Avellino, in segno di devozione e di profonda gratitudine per la disponibilità che ogni anno gentilmente ci viene offerta, per consentirci una degna e partecipata celebrazione della nostra Santa Patrona.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.