VIDEO/ “Sono rimasto tre giorni sotto le macerie del sisma dell’80, avevo solo tre anni”

23 Novembre 2019

La storia incredibile di Leonardo Piscitelli di Avellino, che a causa del crollo della sua abitazione, provocato dal terremoto del 23 novembre del 1980, perse sotto le macerie i genitori, la sorellina e i nonni.

Il padre, sacrificandosi per lui, gli fece da scudo con il suo corpo. Leonardo, prima di essere estratto dalle macerie, dovette soffrire per tre lunghissimi giorni sotto un cumulo di pilastri, macerie, polvere e mobili, sopportando temperature rigidissime.

Fu trasportato in ospedale a Napoli, e poi affrontò un lungo calvario per le cure.

Leonardo , che ora ha 42 anni, è stato adottato dagli zii che amorevolmente si sono occupati di lui. Oggi ha una grande passione, il cinema, ed ha interpretato anche alcuni film insieme ad altri ragazzi disabili.

Il sogno di Leonardo Piscitelli è quello di poter incontrare la persona che materialmente lo ha estratto dalle macerie per riabbracciarlo e ringraziarlo e ha lanciato questo appello nell’intervista di Enzo Costanza.