VIDEO / Rifiuti, i cittadini di Avellino pagheranno di meno. La Tari scenderà del 15%

0
1187

Rifiuti, i cittadini di Avellino pagheranno di meno. La Tari scendera del 15% a cominciare dal prossimo anno. Buone notizie in vista, dunque, per chi risiede nel capoluogo irpino. Ai rincari su luce e gas, si risponde con una tariffazione inferiore sullo smaltimento dell’immondizia.

Tutto questa grazie alla “rivoluzione” annunciata questa mattina dal sindaco Gianluca Festa nel corso di una conferenza stampa. Il capoluogo è pronto a distaccarsi da Irpiniambiente, che stando a quanto dice Festa ormai non esiste più, e a creare una società autonoma per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Già stamane la giunta ha dato il via libera alla decisione del primo cittadino ed ora i dirigenti competenti dovranno predisporre tutti gli atti utili a dar vita a una società mista pubblico-privato, in cui il Comune di Avellino avrà sempre la guida e la maggioranza.

“Non c’è niente di politico dietro scelta”, spiega Festa, attaccato da più parti in questi giorni, quando è iniziata a circolare la notizia del “distacco”. “Sfruttiamo soltanto le opportunità che la legge ci concede, l’unica cosa che ci guida è l’interesse dei cittadini e, di conseguenza, la loro convenienza. Di fatto Irpiniambiente è una società che non esiste più. Dunque, ci costituiamo in Sad, in subambito, secondo le prerogative che la legge regionale concede ai Comuni capoluogo”.