VIDEO / In ricordo di Ammaturo, poliziotto irpino ammazzato 40 anni fa

0
1410

40 anni fa le Brigate Rosse uccidono Antonio Ammaturo. Un commando di 4 persone, nel primo pomeriggio, ammazza a bruciapelo il capo della squadra Mobile di Napoli. Sotto casa sua. Muoiono lui e l’agente Pasquale Paola. Per quell’omicidio, sono stati processati e condannati all’ergastolo 4 uomini della Brigate Rosse.

“Mio padre però – ci disse la figlia Graziella in un’intervista un anno e mezzo fa – non ha mai indagato sulle Br”. Più di una persona influente, lega l’omicidio di Ammaturo al rapimento di Ciro Cirillo, l’ex assessore della Dc. Ammaturo forse aveva scoperto qualcosa di importante e la camorra decise di farlo fuori.

In ricordo di Ammaturo, un irpino doc (nato a Contrada, paese al quale è rimasto sempre legato), cominciano a riproporre l’intervista a sua figlia Graziella, all’epoca dei fatti 16enne. Nelle prossime ore, parleremo anche del ricordo ufficiale che si è tenuto oggi a Napoli.