Video/Notte dei licei, al “Colletta” di Pietradefusi in scena “Le mille e una donna”

0
1152

Il giorno 6 maggio si è svolta nella sezione distaccata del Colletta (ex Liceo Pascucci) di Pietradefusi, così come in tutta Italia, “La notte Nazionale dei Licei”.

E’ un’iniziativa alla sua ottava edizione a cui hanno aderito 328 licei di tutta Italia.  Il tema dell’evento di Pietradefusi è “Le mille e una donna”: un tuffo nell’universo femminile espresso attraverso il tempo e lo spazio, partendo dal mondo antico per arrivare alla modernità.

Con l’evento il Liceo si è aperto all’esterno, dimostrando la simbiosi tra l’istituto scolastico e il suo territorio. Infatti l’iniziativa è cominciata con la proiezione della “ Medea”, girata nel centro storico di Pietradefusi, presso la storica Torre Aragonese, così da mostrarne e valorizzarne la bellezza. Tutto il resto della manifestazione si è svolto in presenza all’interno del Liceo che ha accolto numerosi spettatori e visitatori che hanno potuto assistere a tante performance artistiche, dove i ragazzi hanno espresso tutta la loro creatività.

Dicono i ragazzi “Con la notte del Liceo Classico appare evidente che la cultura classica ed il patrimonio antico siano ancora vitali e fecondi: è stato emozionante vedere come la tradizione classica abbia unito tantissimi studenti, docenti e che buona parte dei cittadini del comune di Pietradefusi siano accorsi in sede per prendere parte a tale manifestazione. Il Liceo Classico è un’istituzione che va tutelata dal momento che insegna la differenza tra l’effimero ed il duraturo, tramite lo studio dei classici coinvolge e smuove gli animi dei ragazzi.Questa splendida serata è stata allietata da diverse attività: presentazioni multimediali, filmati, proiezioni e rappresentazioni teatrali, canti, danze, rilevante partecipazione ai laboratori di chimica e biologia, monologhi scritti dagli stessi alunni in tema con la serata, letture passi Divina Commedia.”

Dichiara il prof. Rocco Schembra, ideatore dell’evento : “La notte Nazionale del Liceo classico  rappresenta un modo alternativo e innovativo di fare scuola e i veicolare i contenuti puntando su una formazione di natura diversa che non sostituisce quella tradizionale ma le si affianca in maniera produttiva e proficua.”

Articolo precedenteMastella ad Avellino rilancia La Margherita e avverte il Pd: “Occhio a inseguire il M5s”
Articolo successivoAvellino, il messaggio di Giovanni D’Agostino dopo la delusione dei play off
☑ Dal 2011 ho iniziato la mia attività di libero professionista operando principalmente nel campo del visualmaking: fotografia e video. Ma già avevo maturato un'esperienza nel settore, avendo lavorato con le emittenti televisive Irpinia TV e Telenostra che mi hanno fatto da apripista in ambito professionale. ☑ Collaboro oggi con le maggiori testate della provincia di Avellino sia per service fotografici che video. Attualmente lavoro con le testate di Ciriaco, IrpiniaNews, Ottopagine e faccio da service esterno all’emittente Canale 58. ☑ La mia attività fotografica si svolge prevalentemente in ambito sportivo, soprattutto con il calcio. Ho anche un'importante expertise nell'ambito della pallavolo dove sono stato fotografo ufficiale della Sidigas Atripalda che ha vinto una coppa Italia di serie A2. ☑ Svolgo anche servizi fotografici e video da cerimonia ed in generale per eventi: principalmente battesimi, comunioni e feste. ☑ Realizzo fotografia pubblicitaria e video pubblicitari. ☑ Possiedo, infine, esperienze anche in ambito nazionale con il varo della MSC divina a Marsiglia (che ha avuto come testimonial Sofia Loren), il premio Malaparte a Capri. ☑ Sono giornalista pubblicista dal febbraio 2015