Su Canale 21 è andata in onda una lunga intervista al vicepresidente del M5S, Michele Gubitosa, a cura di Mattia Iovane. Un dibattito serrato e acceso sulle questioni dirimenti della politica nazionale.

“Il Reddito di cittadinanza in Campania è stato boicottato da De Luca – ha dichiarato Gubitosa – non ha fatto le assunzioni nei centri per l’impiego previste dal Governo e non ha permesso agli imprenditori di ricevere gli sgravi derivati dalla nostra misura.

Il Pd nella nostra regione non esiste – ha proseguito – hanno candidato portatori di voti senza speranza come Petracca e Bonavitacola per far eleggere il figlio di De Luca in Parlamento. Noi abbiamo salvato un milione di poveri in pandemia ed abbiamo reso l’Italia locomotiva d’Europa con il Superbonus che ha dato lavoro a tante persone nei nostri territori rilanciando l’edilizia”.

Poi le stoccate a Draghi e Di Maio: “Draghi non è stato coraggioso. Nel Governo Conte II, durante la pandemia, ho proposto al presidente di mettere miliardi di euro sui conti correnti degli imprenditori per evitare chiusure e permettere loro di ripartire. I bonifici sono arrivati. Ora, con una crisi economica ed energetica terribile, i pannicelli caldi di Draghi servono a poco. Di Maio? Non parlo di chi ha tradito il suo percorso politico”.