VIDEO / Il Colonnello Cagnazzo saluta l’Irpinia: “Raggiunti grandi risultati ma c’è ancora tanto da fare”

11 Settembre 2020

Un militare ed un carabiniere, sempre presente, attento e scrupoloso, con un gran fiuto nelle indagini; un uomo sempre affabile e cordiale con tutti, con noi giornalisti in particolar modo. 47enne, originario di Napoli, il Colonnello Cagnazzo ha intrapreso la carriera militare nel 1985, frequentando la Scuola Militare “Nunziatella” di Napoli e i corsi dell’Accademia Militare di Modena e della Scuola di Applicazione Carabinieri a Roma. È Laureato in Giurisprudenza, Scienze Politiche e Scienze della Sicurezza Interna ed Esterna.

Avellino e l’Irpinia hanno apprezzato tantissimo il lavoro del Colonnello Massimo Cagnazzo il quale, dopo 3 anni al Comando Provinciale dei Carabinieri di Avellino, va via per ricoprire un altro prestigioso incarico nella Capitale.

Oggi l’Irpinia lo ha salutato e lui ha salutato l’Irpinia, con una cerimonia che si è tenuta presso il comando provinciale, nel pieno rispetto delle normative anti-covid.

“Lascio una grande città, una grande provincia, un grande popolo onesto e laborioso. Lascio con rammarico, quel rammarico tipico di un comandante, credendo di aver fatto tutto e di aver fatto, però, troppo poco. Non si riesce sempre a fare tutto ciò che uno si immagina ma non è possibile, perché gli impegni sono sempre tanti”, afferma Cagnazzo che continua: “Vado via anche con la grande responsabilità di aver rappresentato una grande istituzione e di aver conseguito, soprattutto nel contrasto alla criminalità organizzata, dei grandi risultati investigativi e non solo”.

“Abbiamo sempre messo in atto – prosegue Cagnazzo che sarà succeduto dal Colonnello Luigi Bramati – tutti gli sforzi possibili per essere vicini alla gente e lo abbiamo fatto con vero senso di appartenenza a questa collettività, con vero senso dello Stato. I carabinieri della provincia hanno una marcia in più. L’Irpinia è un territorio bellissimo che merita sempre tanta attenzione. Faccio i miei complimenti ai cittadini di questa provincia. Ci sono stati sempre vicini con grande affetto e con grande attenzione, sono le vere sentinelle del territorio”.

“Il carabiniere deve dare tutto se stesso con grande lealtà e grande responsabilità. E’ ovvio che c’è ancora tanto fa fare, l’attenzione deve essere sempre alta. Ma vado via con la certezza di lasciare una grande squadra. Momento molto caldo in Valle Caudina, questo è sotto gli occhi di tutti. Ma si sta lavorando per vincere anche quest’altra battaglia”.

“Dal 1° agosto abbiamo costituito la compagnia di Solofra. Presidiamo una zona molto importante a cavallo di due province. Ed abbiamo snellito la compagnia di Baiano per farla lavorare ancor meglio nel Vallo Lauro. E quella di Avellino, per influire maggiormente sulla Valle Caudina. La risposta dell’Arma, nel caso dell’omicidio di San Martino, è stata veloce ed efficace. L’attenzione è e dovrà sempre essere alta sia in Valle Caudina che nel Vallo di Lauro”.

Al Colonnello Massimo Cagnazzo giungano, anche da parte dell’editore, del direttore e della redazione di Irpinia News, gli auguri più sinceri di buon lavoro per il nuovo incarico ed un futuro ricco di soddisfazioni e successi.