Via alla festa degli Azzurri. De Mizio tra stoccate e riflessioni

0
8

Terme di Agnano – Una festa per invertire la tendenza, per rafforzare la presenza sul territorio, per creare un’alternativa valida ad un centrosinistra “lacerato da divisioni che non aiutano la crescita dell’Irpinia e non solo”. Quattro giorni di dibattiti che vedranno i big a confronto per un unico e solo scopo: dare risposte all’elettorato che ancora una volta ha creduto nella forza azzurra. Un elettorato che non va deluso. Non più un miraggio: cambiare è possibile a patto che le parole d’ordine siano impegno e risposta ai problemi. Un obiettivo che la Festa regionale di Forza Italia (si svolgerà presso le Terme di Agnano a partire da domani fino a domenica) vuole centrare per dare il via ad una fase nuova. “Ci stiamo battendo – ha dichiarato il coordinatore provinciale degli Azzurri Antonio De Mizio – perché vengano aperte sul territorio sezioni; perché la classe dirigente non venga scelta solo per cooptazione ma attraverso gli organismi democratici quali i congressi. Dobbiamo lavorare molto per costruire il futuro del centrodestra in Irpinia e in Campania. Gli strumenti ci sono per la costruzione di una proposta alternativa e valida anche in vista delle difficoltà di un centrosinistra sempre più alle prese con i litigi e lontano dalle vere problematiche della comunità. E’ necessario ora costruire finalmente un partito sul territorio. Facendo perno su dibattiti, incontri, conferenze programmatiche, nuove sezioni…”. Rispetto a questi obiettivi la Festa regionale di Forza Italia sarà l’apripista di nuovi traguardi. “Dall’evento campano prenderemo spunto per organizzare la conferenza programmatica in Irpinia”. Insomma un ‘ritrovarsi’ col botto a cui non mancherà il presidente degli Azzurri Silvio Berlusconi. (t.lomb)

IL PROGRAMMA:

Giovedì 21 settembre ore 17.00: presentazione della manifestazione con il coordinatore regionale di Forza Italia Nicola Cosentino, il coordinatore nazionale di Fi Sandro Bondi. Seguiranno due tavole rotonde. Oggetto del dibattitto: conflitti d’interesse alla presenza dell’on. Dario Franceschini capogruppo dell’Ulivo alla Camera dei Deputati, dell’on. Elio Vito capogruppo nazionale di Forza Italia alla Camera dei Deputati, dell’on. Luciano Violante presidente della Commissione Affari Costituzionale, e ancora dell’on. Andrea Ronghi. Ore 19.30 confronto sulle tematiche ambientali con l’on. Paolo Russo (FI) e il Ministro all’Ambiente Pecoraro Scanio. Venerdì 22 settembre, sarà la volta dei ‘Giovani e la politica’; della ‘Criminalità e disoccupazione giovanile’. Ore 17.00, ‘Crisi libanese e missione di pace’ con l’on. Fabrizio Cicchitto vice coordinatore nazionale Forza Italia e il sen. Sergio De Gregorio. Sabato ore 12.30, ‘Riforme regionali e nuovi assetti’. Ne discuteranno i capigruppo di Palazzo Santa Lucia: Franco D’Ercole (An), Cosimo Sibilia (Fi), Fernando Errico (Udeur), Pasquale Marrazzo (Udc), Mario Sena (Margherita). Interverranno invece sul tema ‘Quale futuro per il centrodestra’: sen. Cosimo Izzo, gli on. Mario Landolfi, Erminia Mazzoni (Udc) e Stefano Caldoro. Concluderà: il vice presidente nazionale di Forza Italia Giulio Tremonti. Domenica 24 settembre ore 11.30 appuntamento con il presidente di Forza Italia, on. Silvio Berlusconi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here