‘Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno’: i numeri del Pon

0
4

Avellino – Il progetto PON “Sicurezza per lo Sviluppo del Mezzogiorno d’Italia” fa il pienone: consensi e adesioni da parte di istituzioni, enti, associazioni di categoria e datoriali. Oltre 400 invitati alla presentazione pubblica, circa 50 adesioni al seminario formativo, la partecipazione di decine rappresentanti istituzionali, la presenza di oltre 40 studenti di Istituti Superiori e l’intervento di esponenti delle associazioni di categoria. Una due giorni, 21 e 22 settembre, presso il Viva Hotel di Avellino, promossa dal Dipartimento di Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno e organizzata con la collaborazione del Settore Affari Generali dell’Ente di piazza del Popolo. L’iniziativa, già presentata alla città nel corso di una conferenza stampa, prevede un seminario pubblico informativo, a cui è affidato il compito di porre le basi per una lettura condivisa delle problematiche del lavoro irregolare nel territorio, con il coinvolgimento di tutti i soggetti locali interessati, in programma per giovedì 21 settembre, dalle 10 alle 13. Seguirà il seminario formativo, articolato in tre moduli di mezza giornata ciascuno, già fissati per il 21 pomeriggio e per la giornata del 22 settembre (si allega programma del seminario), che vogliono essere un momento in cui si sperimentano modalità didattiche orientate ad assumere il problema del lavoro irregolare e a creare una motivazione alla costruzione di una rete di collaborazione sul tema oggetto dell’intervento. I lavori, che prenderanno il via a conclusione del seminario informativo e si concluderanno nella giornata seguente, coinvolgeranno i rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni e delle associazioni coinvolte nell’iniziativa. “Una rete socio – istituzionale per contrastare l’illegalità favorendo la crescita della cultura del lavoro regolare” è il tema del progetto, che si inserisce nell’ambito delle iniziative promosse dal Programma Operativo Nazionale, nato nel 1998 con il cofinanziamento dell’Unione Europea, e finalizzato ad innalzare le condizioni di sicurezza e di legalità delle regioni del Meridione d’Italia. Affidato alla responsabilità del Ministero dell’Interno, Dipartimento della Pubblica Sicurezza, attraverso l’azione congiunta delle Forze di Polizia e di un vasto e qualificato partenariato istituzionale, sociale ed economico, il PON coinvolge, attraverso iniziative mirate, un ampio numero di soggetti in un’azione di recupero e di diffusione della cultura della legalità quale condizione indispensabile per il rafforzamento della sicurezza. Attraverso un’azione sinergica con il partenariato istituzionale, sociale ed economico, il PON mira a conseguire effetti significativi sul tessuto sociale del Mezzogiorno mettendo in campo, fra gli altri, progetti mirati alla diffusione della cultura della legalità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here