Verso le regionali – “Prospettiva Popolare” tra passato e futuro

Verso le regionali – “Prospettiva Popolare” tra passato e futuro

27 Luglio 2020

Michele De Leo – E’ stata presentata a Napoli “Prospettiva popolare”, la lista ispirata da Ciriaco De Mita che sostiene Vincenzo De Luca nella sua corsa verso la riconferma sul massimo scranno di palazzo Santa Lucia. Il sindaco di Nusco, il nipote Giuseppe e Francescomaria Tuccillo hanno illustrato il progetto politico sostenuto da associazioni e movimenti che condividono la necessità di rilanciare i valori del popolarismo nella politica e nella responsabilità di governo, riproponendo con questo nuovo laboratorio politico “il senso e le priorità concrete che questa identità intende rappresentare”. Il simbolo con il quale i candidati di “Prospettiva popolare” si presenteranno al prossimo appuntamento con le urne richiama quello del Partito Popolare Italiano nato dopo lo scandalo di Tangentopoli e la fine dell’esperienza della Democrazia Cristiana. “Vogliamo ricostruire – ha spiegato l’ex vicepresidente della Regione (con Caldoro primo inquilino) Giuseppe De Mita – un legame tra le persone e le istituzioni soprattutto perché registriamo una condizione di profondo disorientamento. Un anno fa celebravamo il ‘salvinismo’ come la nuova era della politica italiana, oggi Salvini appare come un pugile suonato. La stessa vicenda campana è molto emblematica: a gennaio la stragrande maggioranza di noi avrebbe detto che De Luca sarebbe stato perdente, oggi abbiamo risultati completamente ribaltati”. “Non siamo la sola soluzione – ha spiegato Ciriaco De Mita – ma quella più auspicabile: la politica deve spiegarsi e deve spiegare”. I vertici del partito sono al lavoro per definire le liste: in Irpinia sono certi della candidatura l’ex manager dell’azienda ospedaliera Moscati, Pino Rosato ed il vice sindaco di Atripalda, Anna Nazzaro.