Una 64enne si impicca con una corda di nylon in una baracca

0
66

Ariano Irpino – Sale a quindici il numero dei suicidi che hanno sconvolto la nostra terra dall’inizio del 2005 ad oggi. Ieri mattina, infatti, è stato rinvenuto cadavere il corpo di Pasqualina C. queste le iniziali di una 64enne di Ariano Irpino. A rinvenire il corpo senza vita è stato Nicola, il marito della donna: erano le 8 quando l’uomo, insospettitosi della inconsueta assenza della moglie, è uscito di casa e non vedendola si è diretto nella baracca, adibita a deposito. Appena ha aperto la porta davanti ai suoi la raccapricciante scoperta: Pasqualina C. era in fin di vita appesa ad una trave con una corda in nylon legata al collo. Nonostante il tempestivo intervento dei volontari del “118” nulla è stato possibile fare per strappare la 64enne alla morte. Purtroppo in Contrada Casavetere, una piccola frazione a nord di Ariano Irpino e a pochi metri dal cimitero, la tragedia si era già consumata. Sul posto anche il medico legale Oto Macchione, che ha proceduto all’esame esterno, i Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino guidati dal Capitano Gianluca Piasentin ed il Pm di turno. Il suicidio di Pasqualina C. è stato un fulmine a ciel sereno. Nessuno, neppure i suoi tre figli, riescono a dare una spiegazione ad un gesto che a prescindere è inspiegabile. E’ pur vero che la 64enne negli ultimi mesi si era chiusa in sé. Soffriva di crisi depressive ma non aveva mai confessato la sua volontà di farla finita con la vita. Il suicidio di Pasqualina fa salire a 15 i casi che si sono avuti in questi primi otto mesi del 2005. L’ultimo risale al 9 luglio quando a porre fine alla sua esistenza è stata Marilù P. una 23enne studentessa di Fontanarosa. Un dramma nel dramma che continua ad “arricchire” le pagine della cronaca irpina. La salma della 64enne si trova nell’obitorio dell’ospedale del Tricolle in attesa dei funerali che si svolgeranno oggi alle ore 15 nel Santuario Valleluogo di Ariano Irpino. (Emiliana Bolino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here