“Un doveroso minuto di silenzio alle 19.34 di domani”. Terremoto ’80, Montemiletto c’è

“Un doveroso minuto di silenzio alle 19.34 di domani”. Terremoto ’80, Montemiletto c’è

22 Novembre 2020

“Concittadini, il 23 novembre di 40 anni fa, alle ore 19.34, l’Appennino meridionale venne scosso da un sisma di magnitudo 6.9 della scala Richter (decimo grado della scala Mercalli all’epicentro), terremoto che produsse danni ingenti e migliaia di morti in una vasta area compresa tra l’Irpinia e il Vulture, di cui purtroppo si vedono ancora gli effetti e i segni. Interi paesi nella zona epicentrale furono quasi totalmente distrutti. Paesi suggestivi rasi al suolo, una tragedia umana enorme segnata da quasi 3000 morti, più di 8000 feriti e 300mila senzatetto”.

Lo scrive, a nome di tutta l’amministrazione comunale, il sindaco di Montemiletto Massimiliano Minichiello.

“Per tale anniversario, l’Amministrazione comunale esorta la cittadinanza ad unirsi all’iniziativa promossa da S.E. il Prefetto di Avellino nell’osservare un minuto di silenzio alle ore 19,34 di lunedì 23 novembre p.v.. Un doveroso minuto di silenzio per ricordare le vittime del terremoto, per conservare e rinnovare la memoria della tragedia e non dimenticare quei terribili momenti vissuti in Irpinia; una commemorazione più silenziosa, ma non per questo meno partecipata, che deve indurre tutti, in un momento così delicato e segnato dall’attuale emergenza pandemica, a riflettere e rafforzare il senso di unità, coesione e collaborazione necessari per superare, ora come allora, la difficile fase che sta attraversando le nostre Comunità”.