“I trofei di Giacomo restino patrimonio della città”: la famiglia Del Mauro scrive al sindaco

0
918

“Pregiatissimo dottor Gianluca Festa, chiedo gentilmente la Sua attenzione per pochi istanti, al fine di condividere la soddisfazione della mia famiglia e mia personale nell’aver appreso che il glorioso logo “Scandone” ha trovato una degna sistemazione grazie all’interessamento di un valente imprenditore irpino: alla nuova avventura di un simbolo storico dello sport irpino porgiamo i nostri migliori auguri”.

Inizia così la lettera che Mauro Del Mauro, fratello del compianto Giacomo a cui è dedicato il Palasport di Avellino, ha inviato al sindaco del capoluogo irpino.

“Cogliamo peraltro l’occasione per ricordare che il Palazzetto dello Sport di Avellino (già sede della Scandone Basket), è intitolato al sempre compianto Giacomo Del Mauro, ed ospita tuttora i suoi trofei, donati alla Città di Avellino dalla mia famiglia in occasione della inaugurazione della monumentale opera in ceramica che non solo abbellisce la facciata del Palazzetto, ma rende anche onore all’indole sportiva ed inclusiva della comunità irpina”.

“Nell’augurarci che tutto ciò resti patrimonio della città nella sua sede naturale, ribadiamo che restiamo sempre disponibili a collaborare per proteggere ed evidenziare il “bello” che la figura di Giacomo rappresenta”.