Tombesi: “Calendario duro, ma possiamo lottare alla pari con tutti”

0
3

Alessio Tombesi contro il Treviso è stato autore di un’altra buona prova. L’esterno arrivato dal Parma nel mercato di riparazione tra lo stupore dei più e la curiosità di tanti, è stato fino a questo momento una piacevole sorpresa. Tre gare giocate da lui fino a questo momento, un continuo crescendo per l’ex calciatore del Carpenedolo, che è risultato molto utile sia in fase difensiva che propositiva. “Nel prossimo mese e mezzo abbiamo un calendario molto difficile, ma ce la giocheremo con chiunque, non partiamo battuti con nessuno. – afferma il numero sette dei lupi – Credo che la squadra stia bene e che possa lottare alla pari con tutti. L’importante è restare tranquilli. Sabato c’è stato questo mezzo passo falso in quanto arrivato in uno scontro diretto, ma non dobbiamo assolutamente abbatterci. Sappiamo che il campionato è lungo, ma la salvezza è a portata di mano”. Sulla posizione avanzata, sul ruolo di esterno sinistro di centrocampo affidatogli da Carboni nel 3-4-1-2 disegnato dall’allenatore aretino: “Fino a questo momento mi sono trovato molto bene, per me non è un problema. Sono poche le squadre in cui ho giocato in questa posizione, l’importante è aiutare l’Avellino a salvarsi. Io sono sempre a disposizione del mister. È lui che decide dove e come schierarmi”. Sul momento della squadra, dopo un avvio disastroso reso più pesante da infortuni e torti arbitrali afferma: “Dobbiamo continuare su questa strada, prima di natale i miei compagni hanno ottenuto degli ottimi risultati. Contro la squadra di Pillon è stato un incidente di percorso. Nell’arco di un cammino come il nostro, che piano piano stiamo cercando di scalare posizioni, può starci. Anzi, dobbiamo provare a conquistare anche qualche punto fuori casa. Per raggiungere il nostro obiettivo, dobbiamo fare bene anche lontano dal Partenio”. Intanto, nel prossimo week-end ci sarà il Mantova, una compagine che fa dell’attacco la sua arma migliore con 34 goal siglati fino a questo momento: “Oltre a Godeas e Corona che sono due attaccanti eccezionali, hanno ottimi elementi anche in difesa e a centrocampo. È una squadra che punta alla massima serie, ma ripeto, dobbiamo cambiare marcia anche lontano dal nostro stadio, a prescindere da Mantova, Bologna e Lecce”. Sulla condizione fisica della squadra non apparsa di certo tra le migliori in queste ultime due sfide: “A mio avviso stiamo abbastanza bene, sabato abbiamo preso goal su un episodio negli ultimi minuti. Già come accaduto in occasione della trasferta in lombardia contro il Brescia sulla seconda e terza rete”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here