Intimidazioni con mazze da baseball ed esplosivo, si andrà al Riesame

0
729

Si sposta al Riesame la vicenda giudiziaria che riguarda due ragazzi di Avellino, una 30enne e un 23enne, accusati, a vario titolo, di tentata estorsione, lesioni e porto d’armi. Nel mirino degli inquirenti una serie di episodi che sarebbero stati commessi ai danni di una famiglia.

In alcune occasioni gli indagati avrebbero usato anche una mazza da baseball e dell’esplosivo per intimidire le vittime.

Una versione diametralmente opposta, quella resa dai ragazzi al gip. Di fronte al magistrato, gli indagati avevano fornito una ricostruzione differente, respingendo le accuse. 

Ora il 23enne, difeso dall’avvocato Gerardo Santamaria, andrà al Riesame. Dove potrebbe chiedere un’attenuazione della misura cautelare. Inoltre, potrebbero essere scoperte altre carte sull’inchiesta, decisive per tratteggiare il quadro completo degli eventi.