Avellino, tentata estorsione: gli indagati rispondono al giudice

0
18

Si sono svolti questa mattina gli interrogatori del 30enne e del 23enne di Avellino accusati, a vario titolo, di tentata estorsione, lesioni e porto d’armi. I due indagati sono accusati di aver minacciato anche con mazza da baseball ed esplosivo una famiglia. La 30enne e il 23enne, difesi dagli avvocati Costantino Sabatino, Gaetano Aufiero e Gerardo Santamaria, hanno risposto alle domande del giudice e offerto la loro versione dei fatti. Una ricostruzione diametralmente opposta rispetto a quella delle vittime.