Teatro Gesualdo – Coppelia: il 2006 si apre con Paganini

3 Gennaio 2006

Teatro Gesualdo – Situata in un’immaginaria Galizia (suggerita già dalla mazurca della ouverture) la vicenda narra di Swanilda, gelosa del suo fidanzato Franz che sospetta innamorato di una misteriosa ed impassibile creatura, Coppelia. Sono molte invece le definizioni dell’altro ruolo ‘Coppelius’, definito e rappresentato in molte versioni come mago o diabolico stregone, che fabbricante della sua creatura (Coppelia) costituisce tutto sommato un personaggio abbastanza bonario ma introverso, dibattuto dal bisogno di trovare un conforto alla solitudine e alla ragione di vita. Nella versione interpretata da Raffaele Paganini, in scena al Teatro Gesualdo domani 5 gennaio, questo ruolo sarà invece il filo conduttore dello spettacolo. Verrà messa in risalto la complessità del personaggio, l’ambiguità, la forza il mistero e la personalità. Sarà lo spettatore tra gli intrecci amorosi, i dubbi ed i malintesi della storia a trarre e a cogliere le proprie emozioni e conclusioni. La rappresentazione, pur non tralasciando alcuni aspetti importanti della tradizione, nello stesso tempo ricerca nuovi contenuti, diversi linguaggi, inediti registri stilistici e formali. Il balletto coreografato da Luigi Martelletta, primo ballerino al Teatro dell’Opera di Roma e coreografo in Rai, vanta la preziosa partecipazione di Raffaele Paganini che riveste il ruolo di Coppelius, in questa versione filo conduttore dello spettacolo. Paganini metterà in risalto la complessità, l’ambiguità, la forza, il mistero e la personalità del personaggio, nel rispetto della tradizione ma anche nella ricerca di nuovi contenuti, linguaggi diversi, inediti registri stilistici e formali. Raffaele Paganini è uno dei ballerini classici più conosciuti e amati dal pubblico. Inizia gli studi di danza all’età di quattordici anni presso la Scuola di Ballo del Teatro dell’Opera di Roma, entrando dopo soli quattro anni a far parte del Corpo di Ballo dapprima come solista, quindi come étoile. La bravura la dimostra sui palcoscenici di tutta Europa mentre la grande popolarità in Italia gli arriva dalle numerose apparizioni televisive in trasmissioni di successo come Fantastico 2, Al Paradise, Pronto, chi gioca?, Europa Europa. Intanto, nel ruolo di étoile, si esibisce con il London Festival Ballet, il Ballet Théatre Français de Nancy, l’Opera di Zurigo, il Ballet Concierto de Puerto Rico, il Teatro alla Scala di Milano e il Teatro San Carlo di Napoli. Dal 1988 è ospite fisso del Gran Galà di stelle “Le dans etoilé” in Canada. Nel corso della sua trascinante carriera è stato al fianco delle più grandi ballerine italiane e straniere quali Carla Fracci, Luciana Savignano, Gabriella Cohen, Oriella Dorella, Elisabetta Terabust.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.