Teatro Carlo Gesualdo, potrebbe essere la stagione dei record: già 200 abbonati in poche ore

0
1279

Teatro Carlo Gesualdo, potrebbe essere la stagione dei record. Se il buongiorno si vede dal mattino, si può tranquillamente dire che i presupposti per il Massimo avellinese ci sono tutti. In mattinata si è aperta, infatti, la campagna abbonamenti per la stagione 2022-23 e, nel giro di alcune ore, già sono state effettuate circa 200 sottoscrizioni. Ben duecento abbonamenti staccati in poche ore, c’è davvero da essere più che soddisfatti.

La proposta elaborata quest’anno dal sindaco di Avellino, Gianluca Festa, e dal direttore artistico Enrico Provenzano, è di alta qualità e sembra, da subito, incontrare i favori degli irpini e non solo.

L’abbonamento è valido per i 16 spettacoli previsti dal “Gesualdo”. La prima platea costa 350 euro, la seconda 330. Per la galleria centrale si paga 280 euro, la galleria tribuna destra 260, così come quella tribuna sinistra.

Si parte il prossimo 13 novembre con uno dei grandi della musica italiana, ovvero Roberto Vecchioni. Il cartellone è ampio e spazia in diversi ambiti. Ci saranno anche Umberto Tozzi, Checco Zalone, Maurizio Battista e tanti altri.