Spari ad Avellino, il mistero del braccio: nuova perizia

0
51

Il tribunale di Avellino ha incarico il perito, Claudio Scialvini, colonnello dei Ris di Roma, di realizzare una consulenza che determini chi ha sparato i sei colpi di arma da fuoco contro Francesco Liotti. Il ragazzo, la scorsa estate, è stato ferito in un agguato armato ad Avellino. 

La decisione del giudice è nata dopo la consulenza di parte redatta dall’ingegnere, Alessandro Lima, esperto di balistica e già consulente della Procura irpina nel processo sulla strage del bus. Al momento, per il ferimento di Liotti, è indagato un 33enne di Avellino.

La consulenza di parte di Lima, che si basa anche sulle immagini raccolte dagli inquirenti, ritiene che non sia il braccio dell’imputato quello che ha fatto fuoco da un’auto bianca.

La perizia sarà discussa il prossimo 10 novembre.