“Sono felice di fare il vaccino. Facciamolo tutti”. Carlo “chiama” i suoi coetanei

0
1227

“Sono felice di fare il vaccino. Anzi, non vedevo l’ora”. Carlo ha 7 anni, è di Avellino, e stamattina è stato tra i circa 200 bambini che hanno fatto la prima dose di pfizer, dopo la decisione di estendere la campagna vaccinale anche ai piccoli dai 5 agli 11 anni. Nelle sue parole, tanta maturità e tanto ottimismo.

Carlo ha allungato il suo braccio presso il Palazzotto del capoluogo, una delle tre scuole pilota scelte in Irpinia. “Il covid è brutto, ci dobbiamo fare tutti il vaccino”, ripete, emozionato, il piccolo.

Con lui, la mamma, Valentina Aquino. “Aveva proprio il desiderio di vaccinarsi, non vedeva l’ora Carlo. Ha capito che più ci vacciniamo, più siamo liberi. Soprattutto per loro, per i più piccoli, il vaccino sarà una liberazione, perché potranno tornare a giocare come prima, potranno tornare quanto prima, si spera, ad una vita normale”.