Solofra – Tarsu: il Consiglio vota l’esonero dal pagamento

0
3

Solofra – Questa mattina all’unanimità il Consiglio comunale della città conciaria ha approvato l’esonero del pagamento delle cartelle Tarsu dell’anno 2003. Nonostante ci sia stato voto unanime molte tuttavia sono state le mozioni presentate sia dalla maggioranza che dall’opposizione, divisa in due. Il consigliere Gerardo De Stefano era infatti propenso a far pagare comunque la somma accertata sottraendo tuttavia gli interessi. La parte restante del gruppo, invece, era a favore dell’annullamento d’ufficio della tassa sui rifiuti. A conclusione dei lavori l’assise si è trovata concorde nell’esonerare dal pagamento della cifra contestata tutti i cittadini. L’amministrazione comunale ha subito emanato un comunicato stampa annunciando che “tutti i cittadini che hanno ricevuto avviso di accertamento della Tarsu per l’anno 2003, per i quali c’era stato l’accertamento definitivo di tecnici comunali, sono esonerati dal pagamento di tutta la cifra contestata. Sono esclusi dalle agevolazioni gli evasori totali della Tarsu e categorie simili, che non possono abusare ed approfittare di tutta la gente che paga correttamente le tasse”. La delibera verrà inviata per una questione di trasparenza a tutti i contribuenti. “E’ un successo – spiega Enzo Clemente della Margherita – dei partiti sottoscrittori del manifesto apparso lo scorso 6 gennaio (Margherita, Udeur e Sdi). Ho sottolineato in Consiglio che i cittadini solofrani non sono mai stati contribuenti infedeli perché all’epoca ci fu un vero e proprio censimento della tassa Tarsu non effettuato da tutti coloro che sono stati raggiunti dall’avviso di pagamento”. Soddisfatto per l’annullamento anche il segretario Michele Casarano del Prc. “L’esonero è ciò che abbiamo sempre chiesto – ha precisato – e con un provvedimento del genere l’amministrazione comunale ha riconosciuto il disservizio verso l’utente da parte delle aziende esterne a cui sono stati commissionati i vari servizi”. (di Dante Grimaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here