Solofra – Essiccatore: dopo anni di stop, operativo nel 2007

0
3

Solofra – Appaltati i lavori riguardanti il complesso depurativo Solofra-Mercato San Severino per undici milioni di euro. A dare la smossa definitiva è stato il Commissario Straordinario gen. Roberto Jucci. I fondi servono, tra le altre cose, al potenziamento del laboratorio di analisi. Ma su tutti spicca il ripristino dell’essiccatore fanghi, vera spina nel fianco del Codiso ma soprattutto per gli operatori conciari locali. L’impianto, parte dell’intero apparato depurativo, venne costruito dall’Asi, dietro finanziamento della legge 64, per la cifra di sette miliardi delle vecchie lire. Dal 1994, anno in cui fu ultimato, non è stato mai operativo a causa del collaudo definitivo regionale mai effettuato. Nel 1996, l’allora assessore regionale all’Industria inviò sul posto alcuni ispettori per capire le cause che continuavano a bloccare il funzionamento di una struttura assai importante per il disinquinamento. I reflui, che finivano nella vasca centrale del depuratore di via Carpisani, venivano trattati, infatti, con particolari sostanze e poi sversati in una fognatura, mentre prima finivano nel torrente della Solofrana. Restavano nel depuratore solo i fanghi depositati grazie al trattamento subito dalle acque reflue. Toccava poi all’essiccatore entrare in azione per diminuire ad un quarto i metri cubi di fango. Ma essendo bloccato, i fanghi finivano nelle discariche regionali autorizzate. La questione essiccatore giunge all’aprile del 2000 quando finalmente vennero completati i lavori ma il collaudo tardava sempre ad arrivare. Con la nascita del soggetto attuatore del disinquinamento, Jucci intende, con provvedimenti mirati già sopra elencati, fronteggiare l’emergenza socio-economico-ambientale del fiume Sarno. E sempre per l’impianto depurativo solofrano, l’assessore regionale Nocera, ha comunicato l’approvazione dell’accordo quadro sulle risorse idriche. Infatti è previsto un finanziamento di 700mila euro, per il 2007, per l’adeguamento dell’impianto locale di depurazione concernente lo sdoppiamento della rete fognaria in civile e industriale. (di Dante Grimaldi)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here