S.Martino V.C. – Parco Partenio, Pirap: subito la concertazione

0
3

E’ ora di accendere i riflettori sui Pirap ovvero i progetti integrati per le aree protette. La regione Campania ha pubblicato sul Bollettino Ufficiale della scorsa settimana l’avviso pubblico con il quale si da inizio alla presentazione dei progetti integrati. Sono già stabiliti modi, tempi e risorse. Per il Partenio il progetto vede come soggetto capofila il Parco. E’ importante che il presidente Bello, insieme all’organo esecutivo, avvii da subito le attività come richiesto direttamente dall’assessore regionale all’agricoltura Gianfranco Nappi. Da Napoli viene la richiesta di costituire accordi di programma affidabili, qualificati e rappresentativi dei soggetti presenti sul territorio entro 60 giorni. Tutti gli Enti devono essere coinvolti. La realizzazione di un partenariato rappresentativo è un elemento premiante previsto dall’avviso. Successivamente bisogna elaborare le proposte progettuali integrate. Esse si sviluppano attorno ad tema portante sul quale costruire l’Accordo di Programma e la proposta progettuale da candidare alla Regione in risposta all’avviso già pubblicato. Per la presentazione delle proposte sono previsti 90 giorni a partire dalla sottoscrizione dell’accordo. Il tema cardine dovrà essere riconducibile alle questioni dell’ambiente, dell’enogastronomia, del turismo rurale, del miglioramento della qualità della vita nelle aree protette e delle biodiversità.
Al Partenio sono stati assegnati fondi per 7,333 milioni di euro provenienti dal Psr ai quali si potranno aggiungere, in modo complementare, le altre risorse della programmazione unitaria per gli interventi fondamentali per il Pirap e non finanziabili con il Feasr. Sono richiesti inoltre progetti immediatamente cantierabili. Per ottenere il massimo punteggio la proposta dovrebbe comprendere progetti cantierabili per almeno il 60% del totale.
E’ evidente quindi che è necessario l’impegno di tutte le amministrazioni locali e di tutte le migliori energie presenti sul territorio.
Il Comune di San Martino ha avviato già dallo scorso anno una attività di programmazione degli interventi di sviluppo economico approfondita e documentata. Abbiamo elaborato, per primi nell’area Partenio, un piano strategico di sviluppo economico legato all’economia ambientale, rurale e turistica del nostro comune.
Siamo consapevoli che i nostri programmi si devono integrare con quelli sovraterritoriali. Siamo fiduciosi che il Parco saprà svolgere al meglio il proprio ruolo, come ha già dimostrato dalla data di costituzione ad oggi, nonostante le precarie condizioni nelle quali spesso si è trovato ad operare, soprattutto per la scarsità di risorse. E’ evidente che i tempi sono ristretti soprattutto se si vuole elaborare un programma serio, che sia competitivo con quello di altri territori. Tutti si devono quindi impegnare, concentrando attenzione, risorse ed impegno su questa lavoro importantissimo da svolgere nei prossimi mesi, ma che potrà condizionare l’attività amministrativa e lo sviluppo dei nostri territori per gli anni a venire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here