Settore forestazione: raggiunto l’accordo con la Regione

0
20

Nella giornata di ieri, presso la sede dell’Assessorato all’Agricoltura e Attività produttive, a Napoli, è stato firmato l’accordo per il rinnovo del Ccnl del settore forestazione tra le organizzazioni sindacali Fai-Cisl, Flai-Cgil e Uila-Uil e Aniello Troiano, delegato dell’Assessore regionale all’agricoltura e forestazione Gianfranco Nappi. Presenti all’incontro, in rappresentanza della Cisl, Carlo Colarusso segretario generale Fai-Cisl Campania e Raffaele Tangredi, segretario generale Fai-Cisl Avellino. Una trattativa iniziata nel gennaio 2009 con l’ex Assessore Andrea Cozzolino che ha visto i suoi frutti nel tardo pomeriggio di ieri, grazie all’intervento, ma soprattutto all’interessamento, dei sindacati.
Tanti i miglioramenti previsti dal rinnovo contrattuale, tra i quali: aumento del 2% sui minimi tabellari a partire dal 1 gennaio 2009, nuovo ticket mensa del valore di 3 euro, indennità dalla data di firma, indennità di malattia dopo il settimo giorno retribuita al 100% e non più all’80%.
Queste sono solo alcune delle misure di sostegno economico a favore dei circa 850 lavoratori del comparto forestale della Provincia che si vedranno riconosciuto un aumento in busta paga. Altro traguardo raggiunto, fondamentale per la lotta al precariato, è la stabilizzazione del personale assunto con contratto flessibile nel giro di tre anni.
Il segretario generale regionale Carlo Colarusso non può che essere soddisfatto degli ottimi risultati raggiunti: “Il sindacato ha avuto e avrà sempre un ruolo fondamentale per il lavoratore, non solo per la tutela dei diritti legittimi del singolo lavoratore, ma anche nella lotta al precariato che, mai come oggi, è una realtà sempre più viva nel nostro Paese, soprattutto nel Mezzogiorno. Non potranno prendere decisioni senza ascoltare il parere delle organizzazioni sindacali, il sindacato è parte attiva di questo processo”. Anche il segretario generale provinciale Raffaele Tangredi esprime parere positivo in merito alla vicenda, che lo ha visto coinvolto sempre e in prima linea al fianco di Carlo Colarusso nella lotta alla rivendicazione dei diritti dei lavoratori del settore forestazione “La Cisl è il primo sindacato in provincia di Avellino in termini di rappresentatività: più del 70% degli 850 lavoratori del settore forestazione della nostra provincia. Siamo convinti che continueremo a crescere, ma soprattutto a vincere, perché il nostro dovere è quello di guidare il lavoratore e tutelarlo nel suo percorso lavorativo, è quello che abbiamo fatto e che continueremo a fare”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here