Seconda Categoria – Martiri vittoriosi per 2 a 1 nel recupero

0
5

Nel recupero della 10^ giornata (rinviata per nebbia lo scorso 11 gennaio) i Martiri si impongono sul Bonito per 2-1 e si portano al terzo posto in classifica. I giallo-grana scendono in campo consapevoli che l’occasione è ghiotta per portarsi vicino a Melitese e Lapio e prendono subito in mano il pallino del gioco. Mister Vitillo, con il consueto 3-5-2, conferma in blocco l’undici titolare che sabato scorso ha superato il Frigento mentre il Bonito si schiera con un classico 4-4-2. I Martiri si gettano subito a capofitto nella metà campo ospite ma peccano di imprecisione negli ultimi metri, non impegnando particolarmente Frattolillo; il Bonito, dal canto suo, cerca di pungere solo con qualche sporadico contropiede ma la differenza di classifica con i padroni di casa si nota tutta. Con questo leit-motiv si arriva al 20’ quando un tiro dalla lunga distanza di Costanzo senza troppe pretese sfugge alla presa di Frattolillo e il bomber di casa Alessandro Grasso, come un falco, si avventa sulla sfera depositandola comodamente in rete. E’ l’1-0 per i Martiri e l’ottavo gol in otto partite per il forte attaccante giallo-grana che sta attraversando un momento psico-fisico eccezionale. Partita che si mette sui binari giusti per i Martiri, mentre il Bonito inizia ad innervosirsi. Non sfugge al direttore di gara un insulto del capitano ospite Allocca il quale viene spedito negli spogliatoi con il rosso diretto. Si riprende a giocare a calcio con i padroni di casa alla ricerca del gol della sicurezza ma la prima frazione si chiude con il vantaggio minimo per i Martiri. Il secondo tempo si apre in modo scioccante per gli uomini di Vitillo: Aliperta, già ammonito nella prima frazione, si becca il secondo giallo. Ristabilita la parità numerica ci si attende la reazione del Bonito e invece i Martiri pochi minuti dopo raddoppiano: iniziativa sulla fascia di Alessandro Grasso che si infila in area e dal fondo serve la sfera su un piatto d’argento all’accorrente Memoli che insacca con una rasoiata alla destra di Frattolillo. 2-0 e partita messa in ghiaccio sull’asse A. Grasso-Memoli, i migliori in campo tra i ventidue. Dopo un quarto d’ora in cui non succede praticamente nulla, Vitillo inizia a pensare alla gara di domenica e toglie Maraio inserendo Michele Grasso. I Martiri si cullano troppo sul doppio vantaggio e il Bonito ne approfitta al 72’: lancio di Forte dalla destra e Sollazzo appostato in area fa partire un destro che, deviato dalla difesa di casa, inganna Panzone, fino a quel momento pressoché inoperoso. Vitillo a questo punto inserisce il fresco Bruno al posto di uno stanco Vincenzo D’Alessandro ma i suoi uomini, seppure senza correre mai rischi veri, disputano un finale di gara condito di troppi errori banali sia in fase conclusiva che nella zona nevralgica del campo. Dopo un solo minuto di recupero l’arbitro manda tutti negli spogliatoi. I Martiri con questi importantissimi tre punti si piazzano al terzo posto, a cinque punti dalla Melitese e a sette dal Lapio mentre il Bonito resta fanalino di coda. Domenica prossima D’Alessandro e compagni ospiteranno al Renzulli il forte Pietradefusi per cercare di accorciare ulteriormente sul Lapio, impegnato nella difficile trasferta di Frigento. Il Bonito invece ospiterà il Bulzariello per una sorta di spareggio-salvezza anticipato.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here