Legge elettorale, Iannaccone: “Colpo di mano fuori dalla democrazia”

0
8

“A Bruxelles non c’è alcuna particolare esigenza di governabilità che giustifichi l’introduzione di una soglia di sbarramento nella legge elettorale europea. Il Movimento per l’Autonomia si opporra’ ad una riforma che, se approvata, si configurerebbe come un colpo di mano fuori dalle regole della democrazia e della nostra carta costituzionale”. Lo dichiara Arturo Iannaccone, parlamentare del Mpa.
“Uno sbarramento – spiega – sarebbe del tutto inappropriato alla realtà istituzionale del Parlamento Europeo che non richiede una semplificazione della rappresentanza politica. Evidentemente – aggiunge Iannaccone – questa riforma serve solo a coprire le difficolta’ del Partito Democratico che, attraverso un artificio di tecnica elettorale, immagina di occultare le tante contraddizioni interne che emergono quotidianamente nella vita di partito. Agli alleati del PDL chiediamo di desistere da questo intento, rinunciando alla tentazione di imporre, attraverso la legge elettorale, un bipartitismo non realmente rappresentativo della realta’ politica del nostro Paese e che – conclude Iannaccone – mortificherebbe il pluralismo della rappresentanza italiana nelle istituzioni europee.”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here