Scuola, in Irpinia ecco chi ha aperto i cancelli e chi no

Scuola, in Irpinia ecco chi ha aperto i cancelli e chi no

9 Dicembre 2020

Alpi – Scuola, in Irpinia ecco chi ha aperto i cancelli e chi no. In molti comuni della provincia di Avellino, i sindaci hanno preferito mantenere gli istituti chiusi, nonostante stamane avrebbero potuto fare ingresso in classe le scuole dell’infanzia, prima e seconda elementare.

Hanno deciso di tenere i cancelli aperti, al netto del maltempo, Montella, Bagnoli Irpino, Sant’Angelo dei Lombardi, Caposele e Savignano Irpino. E poi, già da alcuni giorni, le decisioni erano state prese anche a Cassano, Montemarano, Pratola Serra, Contrada ed i paesi della Valle Caudina.

Ma è più consistente il numero dei comuni irpini che hanno deciso di prolungare la didattica a distanza. Fino al 22 dicembre scuole chiuse ad Andretta, Aquilonia, Atripalda, Bisaccia, Bonito, Calitri, Carife, Casalbore, Castel Baronia, Castelfranci, Conza della Campania, Flumeri, Fontanarosa, Forino, Frigento, Gesualdo, Grottaminarda, Guardia Lombardi, Lacedonia, Luogosano, Mercogliano, Mirabella Eclano, Montecalvo, Monteforte, Monteverde, Morra de Sanctis, Ospedaletto, Paternopoli, San’Angelo all’Esca, Taurasi, Teora, Torella dei Lombardi e Zungoli.

Fino al 23 dicembre a Castelvetere sul Calore, Vallata e Vallesaccarda, fino al 5 gennaio 2021 a Candida, Capriglia, Grottolella, Lauro, Montefredane, Parolise, Pietrastornina e San Potito.

Fino al 6 gennaio Domicella, Marzano, Montefusco, Pietradefusi, Quindici, Salza Irpina, Volturara e Venticano. Fino al 9 gennaio Lapio e Montefalcione. Rinvio a dopo Natale anche a Montoro, Lioni, Altavilla, Aiello del Sabato, Cesinali, Serino, Santa Lucia di Serino, Montemiletto, Solofra, Avella, Baiano, Mugnano, Quadrelle, Sirignano, Sperone, Ariano Irpino e Chiusano.