Da Piazza San Pietro a viale San Modestino, “Il presepe del Papa” arriva a Mercogliano

Da Piazza San Pietro a viale San Modestino, “Il presepe del Papa” arriva a Mercogliano

9 Dicembre 2020

Era il 7 dicembre 2017. Di pomeriggio. In piazza San Pietro, fu installato ed illuminato il “Presepe della Misericordia”, dai più conosciuto come il presepe di Montevergine. Da quel giorno, è poi diventato il presepe del Papa.

Fu collocato al centro della piazza, accanto all’obelisco che, un tempo, era nel circo di Nerone. Ispirato alle linee cardine della tradizione napoletana e campana: i volti, le mani ed i piedi delle figure presepiali, realizzate dalla bottega Cantone e Costabile di Napoli, sono in terracotta dipinta, e gli occhi in vetro. Le dimensioni dei personaggi raggiungono i due metri di altezza; particolarmente estesa è anche la scenografia, opera di Giuseppe Viscardi, dominata dalle rovine di un tempio classico, con volta a cupola, una tipologia definita. Come nei presepi napoletani settecenteschi, l’edificio diroccato assurge a simbolo degli antichi culti pagani che si disgregano di fronte al Verbo incarnato.

L’anno successivo il presepe di Montevergine fu collocato nella piazza inferiore della Basilica di San Francesco d’Assisi.

Quest’anno, in occasione di un Natale decisamente sui generis, le scene del grande presepe si snoderanno lungo viale San Modestino a Mercogliano e all’interno della villa comunale.

Venerdì 11 dicembre, ovvero dopodomani, alle 10.30, presso il Palazzo Abbaziale di Loreto si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Natale in Abbazia- Il Presepe di Montevergine da Piazza San Pietro a Mercogliano” .