Scempio ambientale: decine di pneumatici sversati nel verde della SP 36

0
1062

Mirabella Eclano – Sembrava tregua rispetto allo sversamento dei rifiuti sui bordi della Strada Provinciale 36 ed invece gli incivili hanno ripreso a colpire: sversati decine di pneumatici ed altro materiale di tipo metallico nel verde che costeggia la bretella di collegamento tra la variante bis di Grottaminarda con la provinciale ex Statale 303. Un tratto completamente disabitato dove però c’è un distributore di carburante, dunque lo sversamento illecito deve essere avvenuto di notte per non essere visti.

In passato quella zona, proprio perchè abbastanza nascosta, è stata oggetto di sversamenti continui sia sul versante di Mirabella che su quello di Grottaminarda ed i due comuni hanno più volte provveduto a ripulire con gravose spese sui bilanci: centinaia di bottiglie di vetro, sacchetti di rifiuti indifferenziati, oggetti di plastica di ogni tipo e finanche vestiario. Poi una lunga tregua forse proprio grazie alla presenza del distributore e quindi il rischio di essere individuati è stato un deterrente.

Ma questa volta niente ha fermato la mano dei nemici dell’ambiente che poi sono delinquenti a tutti gli effetti visto che sversare rifiuti nel verde è un illecito, aggravato, in questo caso dal fatto che si tratta di rifiuto speciale. Tutto questo per risparmiare pochi euro.

Gli pneumatici sono altamente inquinanti se smaltiti nel modo sbagliato e l’unico soggetto autorizzato allo smaltimento è il gommista il quale, una volta ritirate le gomme usate, paga un’azienda preposta. A volte i gommisti chiedono un contributo per lo smaltimento, tra l’altro previsto per legge ma per lo più il costo dello smaltimento è incluso nel prezzo di acquisto dei nuovi pneumatici.