Sandra Lonardo torna libera, obbligo di dimora per Errico e Ferraro

0
4

Ceppaloni – Il Presidente del Consiglio regionale della Campania Sandra Lonardo, moglie dell’ex ministro per la giustizia, Clemente Mastella è tornata in piena libertà. I carabinieri le hanno notificato il provvedimento attraverso il quale è stata revocata anche la misura della dimora a Ceppaloni, paese nel quale risiede. Da domani mattina la Lonardo potrà tornare a Napoli per presiedere l’assemblea regionale. Dunque, torna regolarmente al suo impegno quotidiano, lasciando dietro di sé un periodo molto particolare, nel corso del quale non ha mai temuto che la propria posizione non fosse stata chiarita. La misura restrittiva degli arresti domiciliari, comminata dalla Procura della repubblica presso il tribunale di Santa Maria Capua Vetere era stata ridotta in obbligo di dimora, ma trascorsi i venti giorni dalla emissione è caduta perché il magistrato successivamente competente, che risiede nel tribunale di Napoli, non ha inteso confermarla per mancanza dei presupposti. Il gip ha inoltre confermato gli arresti domiciliari per gli assessori regionali dell’Udeur Andrea Abbamonte e Luigi Nocera che, per la cronaca, nei giorni scorsi si erano dimessi dall’incarico. Gli arresti domiciliari per motivi di salute sono stati concessi a Carlo Camilleri, consuocero di Mastella, mentre è stato concesso l’obbligo di dimora per il capogruppo regionale del Campanile a Fernando Errico e per il consigliere regionale Nicola Ferraro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here