SALA STAMPA / Jidayi non sta nella pelle: “Avellino, ora voglio essere protagonista”

0
4

“Sono felicissimo, provo una soddisfazione personale indescrivibile”. William Jidayi è il ritratto della felicità in sala stampa al termine del successo sul Modena innescato dal suo colpo di testa. “E’ stata una grande emozione all’esordio davanti ai nostri tifosi e dopo un derby perso immeritatamente – ha aggiunto l’ex centrocampista della Juve Stabia – abbiamo giocato male ma era importante vincere. Questa vittoria ci dà morale e maggiore tranquillità per i prosieguo del campionato”.

Rapace in piena area per l’incornata del provvisorio 1-0: “C’è stato un calcio d’angolo di Gavazzi – ha spiegato – ho eluso il controllo del marcatore, il Modena era messo a zona sui calci piazzati, mi sono buttato dentro, pensavo che il portiere l’avesse parata e invece è andata bene. E’ stato un gol simile a quello realizzato l’anno scontro contro la Salernitana, anche se il traversone arrivò su punizione. La dedica è per mio zio Domenico De Simone (irpino doc e vicepreside dell’istituto “Imbriani”, ndr)“.

Un gol che può cambiare la stagione di Jidayi: “Fino a un mese fa ero a casa e non conoscevo la destinazione dopo un ottimo campionato, seppure di categoria inferiore, in Lega Pro – ha confessato – quando è arrivata la chiamata del direttore sportivo Enzo De Vito non ci credevo, sono arrivato con umiltà consapevole di dover lavorare sodo per farmi trovare pronto. Spero davvero in un ottimo campionato per me e per l’Avellino. Confermarsi è sempre difficile ma la gente si aspetta molto da noi”.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here