Sacripanti: “Ostenda battuta con la difesa. Ortner? Mi basta un 5 di ruolo”

Sacripanti: “Ostenda battuta con la difesa. Ortner? Mi basta un 5 di ruolo”

25 Ottobre 2017

Renato Spiniello – Dopo due gare esterne, la Sidigas Avellino debutta in casa in Basket Champions League avendo la meglio di Ostenda, formazione già affrontata la passata stagione proprio nella competizione targata Fiba.

Punteggi bassi, appena 66-57 il risultato finale. Dopo un buon avvio con i belgi che chiudono i primi 10′ con 27 punti all’attivo, la Scandone esce a cavallo delle prime due frazioni. Nel finale tanto equilibrio, rotto dalla zampata decisiva di Wells e Fitipaldo.

Coach Sacripanti, in conferenza stampa, condivide la disamina: “Grande differenza tra il primo quarto e gli altri tre. Quando difendiamo come nel secondo quarto, con Ostenda a segno solo con 6 punti, ci riesce tutto più facile. In attacco siamo abbastanza maturi da alternare le prestazioni dei vari Rich, Wells e Scrubb. Bene anche D’Ercole, abile soprattutto in difesa”.

La questione lunghi: “Oggi Zerini ha giocato più del solito e ci ha dato tanto. La situazione di Fesenko la conosciamo, dopo l’operazione ha avuto un calo notevole della muscolatura. Con appena 3 lunghi siamo in affanno e per questo guardiamo al mercato anche per prendere una mera garanzia in caso di problemi, che non mi auguro, a Zerini o N’Diaye”.

Il mercato resta difficile in questa fase perché sono pochi i giocatori vendibili. “Cerchiamo di prendere il meglio possibile – continua il coach – Ortner? Mi basta un 5 di ruolo, se fosse anche bravo sarei contento, ma non sono troppo sofisticato da questo punto di vista. Cerchiamo un centro d’esperienza che riempa l’area”.