S. Angelo dei L. – Sagra delle sagre: si alza il sipario

11 Novembre 2005

Con l’impegno di eguagliare, se non di superare, il notevole successo della scorsa edizione, che ha segnato la presenza di 100 espositori e di oltre 15mila visitatori provenienti dalla Campania e dalle regioni adiacenti, la Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi ripropone per domani e domenica l’ormai nota “Sagra delle Sagre – La Città della Domenica”. Un’iniziativa messa in campo dall’associazione turistica santangiolese in collaborazione con importanti testate giornalistiche nazionali e regionali, con la Regione Campania, Ersac, Provincia di Avellino, Enti locali, Ept e con le associazioni di settore. La manifestazione, diventata uno dei più rilevanti appuntamenti turistici della stagione autunnale, è alla sua quinta edizione. Oltre che dalle migliaia di visitatori che per due giorni animeranno il centro storico di Sant’Angelo dei Lombardi, all’iniziativa guardano con particolare interesse anche i tanti operatori commerciali dell’enogastronomia e dell’artigianato tipico ai quali l’organizzazione mette a disposizione per i loro stands i vicoli e i bassi della parte più antica e più caratteristica della cittadina altirpina. A segnare il forte interesse per la manifestazione ci sono le prenotazioni già giunte alla segreteria della Pro Loco di numerosi espositori e quella di centinaia di camperisti che hanno preannunciato il loro arrivo a Sant’Angelo dei Lombardi. “Anche questa volta, così come nelle precedenti edizioni – assicura per la Pro Loco di Sant’Angelo dei Lombardi, Tony Lucido – si potranno gustare ottimi piatti della gastronomia altirpina, preparati da mani esperte che sanno recuperare le ricette tipiche della civiltà contadina e di montagna, come quelle a base di baccalà o di tartufo, funghi e pasta fresca fatta a mano”. Con i tanti altri gustosi prodotti tipici, ci saranno pure le castagne di Montella, i tartufi di Bagnoli Irpino e i vini delle migliori cantine avellinesi, oltre al gustosissimo formaggio di Carmasciano e i caciocavalli podolici. Uno spazio sarà dedicato anche all’artigianato artistico della zona, con i presepi, il ferro battuto, la lavorazione della pietra e del legno, i merletti. Nel corso dei due giorni sono previsti collegamenti televisivi con le reti nazionali, regionali e locali che porteranno a Sant’Angelo dei Lombardi le loro telecamere, per consentire a note trasmissioni di aprire finestre sull’originale manifestazione turistico-promozionale. Nello stile dell’iniziativa, invece, i suoni tipici della tradizione altirpina, come quelli della tammurriata montemaranese e dei canti di lavoro, che faranno da colonna sonora alla manifestazione. “Insomma, grazie al paziente impegno di tutti gli amici della Pro Loco – conclude Lucido – quella che ci sta davanti si preannuncia come un’edizione di grande livello, nata all’insegna della valorizzazione dei prodotti tipici e dell’artigianato di qualità”.

L’ITINERARIO TURISTICO

Città della domenica: non solo esposizione di prodotti tipici ma un tuffo nella storia e nella tradizione attraverso un percorso nel centro altirpino, considerato tra i più interessanti per aver conservato una struttura con pianta tipicamente medievale. Numerosi gli edifici che sarà possibile visitare.

Cattedrale di Sant’Antonino Martire: l’edificio dell’XI secolo conserva numerosi elementi architettonici e opere d’arte, come statue dei Santi realizzate in legno e marmo. Alla cattedrale è annessa un’importante cripta, con volte a tutto sesto in stile gotico – romanico. La pianta è a croce latina e nella sua struttura architettonica è maestosa anche se ha subito varie ricostruzioni e ristrutturazioni a causa di numerosi eventi sismici. La facciata cinquecentesca presenta numerosi incastri decorativi, ha un portale d’ingresso a tutto sesto sulla cui sommità si evidenziano due bassorilievi raffiguranti due angeli impalmati e tre statue raffiguranti Cristo Salvatore, l’Arcangelo Michele, protettore della città e S.Antonino, titolare della cattedrale. Nell’abside centrale è presente un bellissimo crocifisso del 500, nel transetto sono presenti due altari uno di marmi pregiati con l’imponente statua di S.Michele Arcangelo, l’altro in arte povera in stucco e creta con la pregiata statua della madonna dell’Immacolata opera dello scultore barocco Fittoli.

Castello longobardo: è tra i più importanti di epoca longobarda presenti nel territorio campano. La sua perimetrazione è tipicamente longobarda, emergono strutture normanne e sveve. A seguito della campagna di scavi e dei lavori di restauro conseguenti al sisma del 1980 è emersa una splendida basilica, totalmente ignota, a tre navate e a croce latina con uno splendido battistero di epoca angioina. La torre quadrata posta di fianco alla struttura fortilizia è parte rilevante del Castello, ultimo baluardo difensivo. Numerose sono le tombe rinvenute lungo il perimetro esterno della struttura castrense. Ma il castello subì ulteriori modifiche che lo trasformarono in dimora gentilizia. Dal 1862 fu adibito a Tribunale ed a carcere, ad archivio notarile ed uffici della magistratura.

Abbazia del Goleto: rappresenta uno dei più bei complessi religiosi dell’Italia Meridionale, fondata da S. Guglielmo da Vercelli nel 1133. Luogo di grande spiritualità e di preghiera è utilizzata per ritiri e per meditazioni. L’abbazia era composta da monastero, chiesa superiore, chiesa inferiore, Chiesa grande, Cimitero, Torre e Casale. Il monastero a sua volta comprendeva due corpi distinti, ciascuno con propria chiesa: uno destinato a dimora delle religiose, l’altro per i religiosi. La chiesa superiore, detta cappella di S. Luca, era l’oratorio delle monache, ed è in stile romanico e vi si accede da una scala esterna detta “scala santa”.

S. Marco: in prossimità del perimetro urbano della città di Sant’Angelo dei Lombardi sorge l’antica chiesa di S. Marco con annesso l’antico convento francescano, dove visse, tra l’atro, frate Felice Perretti, futuro papa Sisto V. di particolare rilievo sono il magnifico portale con stemma pontificio e alcune sarcofagi di uomini illustri sempre più usurati dal tempo.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.