Roccapiemonte, neonato trovato morto in una aiuola: fermati i genitori

Roccapiemonte, neonato trovato morto in una aiuola: fermati i genitori

3 Settembre 2020

Sono in stato di fermo i genitori del neonato trovato morto ieri sera vicino a una siepe che delimita un parco residenziale in via Roma a Roccapiemonte. Il neonato aveva ancora il cordone ombelicale attaccato e probabilmente era nato da poche ore.

Sul posto sono intervenuti, oltre al sindaco Carmine Pagano, i vigili urbani e i carabinieri della compagnia di Mercato San Severino che, agli ordini del maggiore Alessandro Cisternino e coordinati dal pubblico ministero della procura di Nocera Inferiore Roberto Lenza, hanno subito avviato le indagini. Sul luogo del ritrovamento anche la Scientifica che ha effettuato i primi rilevamenti

Il padre del neonato, un 47enne, si trova ora in carcere a Salerno, mentre la mamma, una 42enne, si trova in ospedale piantonata dai carabinieri. La salma del piccolo è all’obitorio, dove verrà eseguito l’esame autoptico per stabilire se sia nato vivo o morto, particolare che cambierebbe anche l’eventuale capo di accusa nei confronti dei genitori.