Roccabascerana: arriva il Commissario

0
126

Roccabascerana – Crisi anche al Comune di Roccabascerana, cade il Sindaco Covino e si allunga in maniera preoccupante, siamo ormai a sei, la lista dei comuni irpini dove i cittadini dovranno ritornare alle urne. Finisce dopo poco più di un anno in maniera traumatica, l’esperienza di Antonio Covino alla guida del piccolo comune caudino, le dimissioni di nove consiglieri comunali, cinque della minoranza e quattro della maggioranza hanno determinato lo scioglimento del consiglio comunale e la nomina da parte del Prefetto del Commissario Prefettizio. Il Sindaco a capo di una lista civica con all’interno rappresentanti di Forza Italia, Udc e Margherita aveva sconfitto con uno scarto di ben 230 voti l’avversario Beniamino Principe dell’Udeur, vice sindaco in carica dopo la prematura scomparsa dell’ex sindaco Natalino Renna. Il primo cittadino Covino ha trovato subito sulla propria strada le prime difficoltà, i contrasti con il vice sindaco Ottavio Viscione di Forza Italia e l’assessore Giuseppe Fucci dell’Udc lo portarono a revocare le deleghe e successivamente anche a rassegnare le dimissioni, poi su richiesta di tutti ritirate prima del termine dei 20 giorni. E’ iniziato poi un serio confronto nella lista di maggioranza, dove si sono verificati anche dei nuovi posizionamenti con Viscione che da Forza Italia è approdato alla Margherita seguito da Fucci che ha abbandonato l’Udc. In realtà le difficoltà non sono state mai superate, la proposta finale del Sindaco Covino di nominare una nuova giunta, destinando Viscione e Fucci all’incarico di rappresentanti alla Comunità Montana del Partenio, ed in alternativa di procedere comunque alla nomina di una nuova amministrazione se non ci fosse stato l’accordo entro la giornata di ieri, non è stata mai digerita. Così mentre il Sindaco Covino nominava due nuovi assessori, due donne, Maria Uzzauto e Cinzia Viscione, conservando gli altri due posti agli esponenti della Margherita, arrivavano al protocollo le dimissioni di nove consiglieri comunali, cinque della maggioranza, tutti della Margherita: Ottavio Viscione, Giuseppe Fucci, Franco De Blasio, Armanda Villano e Roberto del Grosso, ed i quattro della minoranza: Beniamino Principe, Lino Scalzi, Enzo Santoro e Antonio Parrella, un numero sufficiente per determinare lo scioglimento del consiglio. Ora occorrerà qualche giorno per valutare i prossimi scenari politici che si aprono e soprattutto quale sarà la reazione della popolazione, per il momento dai fedelissimi del Sindaco Covino si fa sapere che l’ex primo cittadino di Roccabascerana non è affatto intenzionato a farsi da parte.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here