Riordino ciclo rifiuti: “Attenzione particolare per il caso di Avellino”

Riordino ciclo rifiuti: “Attenzione particolare per il caso di Avellino”

30 Dicembre 2015

“Continua la rivoluzione sulle politiche ambientali in Campania come dimostra il piano sui rifiuti nel quale non sono previsti inceneritori, ma solo impianti di compostaggio e massima attenzione alla differenziata”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Davvero Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, questa mattina, ha partecipato alla riunione della Commissione ambiente, alla quale era presente anche il vice presidente della Regione e assessore all’ambiente, Fulvio Bonavitacola, dedicata all’avvio dell’iter che porterà all’approvazione della nuova legge regionale sui rifiuti.

“Quando abbiamo deciso di sostenere la candidatura di De Luca lo abbiamo fatto chiedendo un impegno preciso sulle politiche ambientali e i primi passi fatti per risolvere il dramma della Terra dei fuochi e il piano regionale per i rifiuti hanno dimostrato che abbiamo fatto la scelta giusta perché, finalmente, si guarda all’ambiente in maniera diversa, moderna ed efficace” ha concluso Borrelli per il quale “siamo di fronte a un piano totalmente diverso rispetto a quello di Caldoro e Romano che puntavano tutto sugli inceneritori”.

Alla riunione della Commissione ambiente ha partecipato anche il consigliere comunale e provinciale di Avellino, con delega all’ambiente, Gianluca Festa, che ha portato all’attenzione del vice presidente Bonavitacola il caso di Avellino.

“In Irpinia c’è già un Ambito territoriale ottimale e c’è Irpinia Ambiente che già gestisce tutto il ciclo dei rifiuti, dallo spazzamento allo smaltimento, compresa l’impiantistica” ha detto Festa, sottolineando che, “in questo modo ci si era già organizzati per garantire in pieno il rispetto della precedente legge regionale”.

“A questo punto, quindi, ci siamo posti il problema di capire quale sarebbe stata la fine del lavoro avviato e ne abbiamo discusso con il vice Presidente della Regione che ci ha garantito che si terrà conto della peculiarità della situazione di Avellino” ha precisato Festa aggiungendo che “Bonavitacola ha garantito che ci saranno audizioni ufficiali per recepire eventuali modifiche e o norme transitorie che non facciano perdere il lavoro fatto fino a ora”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.