Regione – Unicocampania: interrogazione di Franco D’Ercole

0
3

Regione – A rischio la sopravvivenza del Consorzio Unicocampania a causa del recesso di alcuni importanti consorziati, quali Trenitalia, Sita, Cstp, che insieme rappresentano il 35 per cento delle quote sociali del Consorzio stesso. Tali recessi potrebbero essere, da qui a breve, seguiti da quelli di altre aziende consorziate, non più in grado di sostenere l’eccessiva onerosità degli impegni derivanti dai mancati trasferimenti di fondi da parte della Regione Campania, debitrice, a quanto si sa, nei confronti del Consorzio di diverse annualità di contributi per un ammontare complessivo di svariati milioni di euro. Alla luce di tutto questo, e nella consapevolezza dei danni pesantissimi che l’eventuale scioglimento provocherebbe ai cittadini della Campania che si ritroverebbero costretti ad acquistare singoli titoli di viaggio per ognuna delle linee esistenti sul territorio regionale, il capo dell’opposizione in Consiglio regionale, Francesco D’Ercole ha proposto all’assessore regionale ai Trasporti, Ennio Cascetta, un’interrogazione urgente di cui avrà risposta nel corso del “question time” in programma domani pomeriggio. Nell’interrogazione ha chiesto di sapere: quale sia allo stato, la situazione finanziaria del consorzio Unicocampania”; se sia vero che la Regione è debitrice nei confronti del predetto Consorzio di svariati milioni di euro; quali, eventualmente, siano le ragioni di tali mancati trasferimenti; quali sono le iniziative del Governo regionale per tutelare il servizio fin qui reso ai cittadini della regione Campania dal consorzio Unicocampania.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here