Regione – Nomine Asl, lo Sdi chiede collegialità

3 Gennaio 2006

Nomine Asl: continuano le polemiche. Lo Sdi nella conferenza stampa di questa mattina ha tenuto a precisare come la coalizione “debba essere organica e non camminare solo con due o tre gambe. I Ds camminano con la Margherita e se Mastella strepita lo accontentano”. “Vogliamo che la politica torni in Aula e non si faccia a Nusco o a Ceppaloni”. Dichiarazioni dure nelle quali emerge la richiesta del giusto riconoscimento alla componente socialista. Il tutto sottolineato dai consiglieri Gennaro Mucciolo, dal capogruppo Gennaro Oliviero e Felice Iossa che hanno chiarito la posizione del partito e del loro assessore Marco Di Lello. Nessuna richiesta in particolare – è quello che emerge dalle loro dichiarazioni – ma solo la necessità di una maggiore collegialità nelle scelte della giunta e non solo. Intanto un dato emerge il governatore Antonio Bassolino ha aperto allo Sdi sottolineando la volontà di continuare ad percorrere un cammino insieme. “Un cammino importante e positivo”.
Ma questo sembra non bastare. Il partito Socialista chiede “un piano organico per risanare la sanità, interventi per le attività produttive, la colleggialità sul piano strategico illustrato in aula dal presidente; la centralità ed il rispetto del ruolo del Consiglio regionale”. E poi un monito rivolto affinché “non si ripetano gli errori del ‘90”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.