Regione – Bonus case, D’Ercole: “Un inutile sperpero di denaro”

18 Novembre 2005

“E così, mentre il “governatore” Antonio Bassolino, si affanna per far si che la regione Campania, prima di tutte le altre, chieda il referendum contro la riforma costituzionale, ancora una volta, i suoi assessori continuano a ricercare il modo migliore per rendere difficile la vita dei campani”. Lo ha sostenuto Francesco D’Ercole, capogruppo regionale di Alleanza nazionale, intervenendo nella querelle fra gli assessori Di Lello e Cundari a proposito del bonus per i cittadini che lasciano l’area rossa, ovvero l’area vesuviana a rischio. “Tant’è – ha proseguito D’Ercole – che mentre la Cundari sostiene che la concessione del “bonus” è inutile, quindi, va eliminato; Di Lello, che volle l’istituzione di tale beneficio, sostiene che è utile a sollecitare i cittadini ad allontanarsi dalla zona pericolosa e, per tanto, va mantenuto. Da parte nostra, mentre siamo soddisfatti che finalmente qualcuno si sia reso conto che il “bonus” è soltanto un inutile sperpero di denaro pubblico che non serve ad eliminare alcun rischio, non possiamo che sottolineare ancora una volta, il fatto, di come la Regione Campania, manchi tuttora di un piano case regionale, che rappresenta l’unico strumento utile, sia a risolvere il problema dei senzatetto, che quello dei cittadini a rischio sfratto, sia di quanti ancora continuano a vivere nella zona a rischio del Vesuvio”.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.