Promozione – “Valleverde”, via libera alle porte chiuse

0
2

Promozione – Il “Valleverde” può ospitare eventi sportivi, seppur col fardello delle porte chiuse. E’ quanto emerso dal sopralluogo effettuato ieri presso l’impianto sportivo di contrada Valleverde dalla Commissione comunale di vigilanza sui pubblici spettacoli, scortata dal comandante della Polizia Municipale Domenico Giannetta e da Sabino Ciaramella, portavoce del sindaco Paolo Spagnuolo. Le carenze strutturali restano e andranno colmate nel tempo, ma all’interno del rettangolo di gioco ci sarebbero tutte le condizioni di sicurezza per gli atleti, rilevate grazie ad una più approfondita verifica effettuata negli ultimi giorni. Ieri mattina il presidente dello Sporting Atripalda Errico Bosco si era recato dal primo cittadino atripaldese per tentare di sbloccare l’empasse burocratica, considerato l’incombere della prima di campionato contro la Renzulli San Michele. La Commissione, ad ogni modo, si è data appuntamento domani mattina nuovamente al “Valleverde” per il via libera definitivo. La questione, ovviamente, investe anche l’Atripalda del presidente Modestino Martino e l’Abellinum presieduta da Alfredo Cucciniello e militante nel torneo di Seconda Categoria. Per loro, come per lo Sporting, la situazione potrebbe sbloccarsi nelle settimane a venire con provvedimenti che andrebbero ad ampliare gradualmente la capienza delle gradinate. Oggi intanto lo Sporting Atripalda esordirà in Coppa Italia al “Bosco Giardino” di Prata Principato Ultra contro il Cimitile. Anche in questo caso match da disputare a porte chiuse. La linea di patron Bosco è chiara: giocare ad Atripalda a tutti i costi, pur se a porte chiuse, per un valore simbolico. La mobilitazione da parte delle istituzioni locali fa ben sperare, anche se pare che il club neopromosso nella serie cadetta regionale abbia minacciato di ritirare la squadra dal campionato, qualora riuscisse ad ottenere l’ok definitivo per giocare in casa propria la prima partita di Promozione della propria storia. Differente, al momento, la posizione dell’Atripalda, ospitata a Lioni tra il favore della comunià sportiva locale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here