Promozione – Mogavero promuove l’Atripalda: “C’è organizzazione”

20 Agosto 2013

Promozione – L’Atripalda si è radunata ieri al “Valleverde” tra sorrisi e voglia di ripartire. La retrocessione che ha chiuso il biennio di Eccellenza appartiene al passato e servirà da monito per il futuro. Il nuovo assetto societario ha rappresentato un’iniezione di fiducia per tutto l’ambiente, che ieri ha accolto i 26 elementi a disposizione Antonio Mogavero. Su di giri il trainer biancoverde che elogia la macchina organizzativa predisposta dal presidente Modestino Martino, insieme ai suoi collaboratori: “Sono rimasto colpito dal lavoro svolto dalla società. Sin dal primo momento squadra e staff tecnico hanno potuto lavorare in un contesto organizzato. Il presidente e la dirigenza stanno facendo sentire la propria vicinanza al gruppo. Ciò facilita le cose e invoglia i ragazzi a far bene sul campo”. Promosso anche l’impianto sportivo, rivoltato come un calzino dal terreno di gioco agli spogliatoi. “Tornare a giocare sul proprio campo sarà determinante” afferma Mogavero che sulle ali dell’entusiasmo può guardare a calcio giocato e mercato.

Sul primo fronte, sabato a Lioni ci sarà la prima uscita stagione in un triangolare. Da definire le avversarie, ma una potrebbe essere il Felice Scandone Montella. Il test in Alta Irpinia farà da spartiacque per il mercato, sul quale si farà il punto stesso sabato sera. Nell’attesa, è praticamente fatta per l’arrivo dei difensori Moris Di Donato (’88), ex Felice Scandone, e Nicola Cesarano (’92), ex Berretti Cavese e col Città de la Cava di Pietropinto in Eccellenza. Coppola, Di Napoli e Angona non faranno parte della rosa, mentre la buona notizia è il ritorno di Alfredo Stompanato (’93), difensore cresciuto nelle giovanili atripaldesi proprio con il rientrante Lucio Cucciniello.
(di Claudio De Vito)


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

I Tuoi dati saranno al sicuro!L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi.