Procura, Airoma non lascia Avellino: Rinuncia alla corsa per Segreteria CSM

0
1556
Airoma

di Attilio Ronga
AVELLINO- Il Procuratore della Repubblica Domenico Airoma non lascerà Avellino.

Il magistrato che nell’autunno scorso aveva dato la sua disponibilità ad assumere l’incarico di Segretario Generale del Consiglio Superiore della Magistratura, incarico vacante dopo la nomina di Alfredo Viola alla Procura Generale della Cassazione, avrebbe infatti formalmente revocato la sua disponibilità ad assumere l’incarico per cui, alla luce del curriculum e del sostegno di larga parte della magistratura, lo stesso Airoma era uno dei favoriti alla corsa.

Lo scorso 15 gennaio era stato anche audito, insieme agli altri candidati ( Antonio Tricoli presidente del Tribunale di Sciacca, Luigi Giuseppe Birritteri al Ministero di Grazia e Giustizia, Alessandro Pepe, Sostituto Procuratore Generale alla Corte di Cassazione, Gianluigi Pratola, sostituto procuratore generale alla Corte di Cassazione, Roberto Mucci, Sostituto Procuratore Generale alla Corte di Cassazione, Giulio Adilardi, Presidente del Tribunale di Rovereto, Patrizia Filomena Rosa, sostituto Procuratore della Repubblica di Benevento) dal Comitato di Presidenza del Csm.

Una notizia che sgombra definitivamente il campo anche da tante voci che sia in Irpinia che a Roma, dopo la disponibilità manifestata dal magistrato ad assumere l’incarico erano arrivate. Ma in particolare, per questo ovviamente non serviranno interpretazioni, significa che Airoma, in questa delicatissima fase per la Procura di Avellino, ad un eventuale incarico di prestigio (non che quello ricoperto sia meno prestigioso ovviamente) ha scelto di restare in Irpinia per continuare il lavoro portato avanti dal febbraio 2021, quando si è insediato alla guida della Procura.