“Probabile quarta dose in autunno per tutti”. Virus, Ricciardi fa il punto

0
1116

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute Speranza, in una intervista rilasciata al quotidiano “La Stampa”, ha fatto il punto della situazione su pandemia e vaccini. Ed ha parlato anche della quarta dose per i fragili, affermando che “è un inizio alla luce dell’esperienza israeliana”.

Ricciardi ha poi aggiunto: “Ma è probabile che in autunno sarà utile a tutti”. “Lo stato di emergenza può cessare – precisa -. ma con l’accortezza di mantenere i pilastri che reggono la nostra libertà attuale”.

E parlando della road map annunciata da Draghi aggiunge “i dettagli sono allo studio, ma ora è possibile un allentamento delle regole, pur mantenendo in piedi le strutture per la vaccinazione, la rivaccinazione, il Green Pass e le mascherine per i luoghi chiusi”.

La fine dello stato di emergenza, ribadisce, “è una decisione politica, ma bisogna distinguere tra l’emergenza dal punto di vista legislativo, che consente decisioni rapide, e quella sanitaria. Certe strutture e pratiche straordinarie possono finire, non l’organizzazione per la vaccinazione di massa”.

Secondo Ricciardi la pandemia cesserà quando lo farà in tutto il mondo: “Una buona notizia è il nuovo hub vaccinale in Sudafrica per produrre dosi per tutto il continente africano, in accordo con l’Europa”.

Sul fronte della vaccinazione per i bambini che procede a rilento aggiunge: “Molti genitori non hanno chiara la pericolosità per i figli di Omicron, temendo erroneamente di più i vaccini. Poi solo la Puglia ha organizzato la vaccinazione nelle scuole agevolando le famiglie. Questa sarebbe una mossa da fare ovunque”.

Infine sulla vaccinazione per gli under 5 precisa che “i primi test hanno dato buoni risultati sulla sicurezza, ma non sull’efficacia, dunque si deve ancora trovare la dose giusta per i piccoli. Questione di mesi”.