Precipita aereo russo partito da Sharm: a bordo 224 persone

Precipita aereo russo partito da Sharm: a bordo 224 persone

31 Ottobre 2015

Il Cairo – Si è schiantato sulla Penisola egiziana del Sinai, dopo 23 minuti dal decollo, l’aereo russo con 224 persone a bordo: 217 passeggeri (17 bambini e 7 membri dell’equipaggio. Si tratta di un Airbus A320 appartenente alla Kagalymavia, volo 92-68, in viaggio da Sharm el-Sheikh a San Pietroburgo decollato alle 6.51 ora di Mosca. Alle 7.14 non ha contattato Larnaca (Cipro) ed e’ scomparso dai radar. Il pilota aveva segnalato un problema tecnico al velivolo e lanciato un sos. L’aereo sarebbe quindi precipitato dopo aver cambiato rotta per atterrare al vicino aeroporto di Al Arish ad un centinaio di chilometri dal luogo dello schianto.

Il premier egiziano ha detto che l’aereo aveva chiesto di poter fare un atterraggio di emergenza dopo aver lanciato l’Sos. Fonti della sicurezza egiziane affermano all’ANSA che l’aereo russo è precipitato nella zona centrale del Sinai a causa di un guasto tecnico ed escludono qualsiasi tipo di atto terroristico all’origine del disastro.

I soccorritori hanno estratto i cadaveri di 100 persone, tra i quali 7 membri dell’equipaggio, 63 uomini, 138 donne e 17 tra bambini e ragazzi dai due ai 17 anni. Due terzi del velivolo “sono distrutti” mentre la parte vicina ai serbatoio di carburante sarebbe ancora parzialmente integra. Sul posto sono state inviate una cinquantina di ambulanze. “Abbiamo sentito delle voci dall’interno dell’aereo che chiedevano aiuto: speriamo ci siano dei sopravvissuti”: lo riferiscono i soccorritori sul luogo dello schianto.


Nessun commento Presente

Comincia una conversazione

Ancora nessun commento!

Puoi essere il primo a cominciare una conversazione

<