Polizze online: tra i preventivi più richiesti quelli per l’assicurazione moto

0
631

Principalmente nelle grandi città molti guidatori si sono convertiti alle due ruote al fine di sfruttare gli innumerevoli vantaggi che tale mezzo offre, come la possibilità di evitare file chilometriche durante il traffico o di trovare in tempi rapidi un buon parcheggio.

Non a caso, infatti, negli ultimi tempi si è registrato un aumento della richiesta delle assicurazioni on line per i motoveicoli, che possono essere stipulate in modo facile e veloce tramite la rete.

A questo proposito, per trovare la polizza più indicata per la tua moto puoi affidarti a siti specializzati come 6sicuro.it, portale di comparazione che consente di confrontare in pochi click le proposte con il miglior rapporto qualità-prezzo.

Assicurazione moto: cosa sapere prima di richiedere il preventivo

Innanzitutto, è bene precisare che, al di là delle garanzie accessorie che meglio si vedranno in seguito, i titolari delle Rc Moto, nel caso in cui ne abbiano bisogno, possono sospendere la stessa polizza per un dato periodo di tempo, i cui limiti massimi e minimi variano a seconda della compagnia, e riattivarla in un secondo momento, avendo così l’occasione di evitare il pagamento del premio assicurativo quando per varie ragioni i medesimi non possono usufruire di tale mezzo.

Infatti, molti centauri decidono, soprattutto nel periodo invernale, servirsi delle quattro ruote al fine di non avere alcun problema con i vari agenti atmosferici che caratterizzano tale stagione, come la pioggia, neve o grandine.

Oltre a ciò, è bene precisare che i motociclisti hanno l’opportunità non solo di mutare l’assicurazione auto in moto e, al contempo, mantenere inalterata la propria classe di merito, ma anche di servirsi, grazie alla RC Auto familiare, della classe di merito più vantaggiosa di un componente del suo nucleo familiare, purché negli ultimi cinque anni non siano stati responsabili di alcun sinistro stradale.

Da ultimo, e non per minore importanza, non si può non rammentare l’importanza di tenere sotto controllo la scadenza della propria polizza sfruttando il Portale dell’Automobilista, dal momento che, a partire dal 2015 non essendo più obbligatorio esporre il contrassegno assicurativo sul cruscotto, vi è il pericolo di dimenticarsene e, di conseguenza, di incorrere a sanzioni amministrative pecuniarie.

Come personalizzare l’assicurazione moto in fase di preventivo

Come è stato accennato in precedenza, come per ogni Rc anche i motociclisti possono personalizzare la polizza aggiungendo innumerevoli clausole le quali devono essere inserite in relazione a diversi fattori: ad esempio, lo stile di guida, l’esperienza, la zona di residenza, la tipologia del veicolo, la qualità delle strade percorse con maggior frequenza e così via.

In base a ciò, i medesimi sono liberi di preferire, qualora non abbiano un garage o un posto auto ben custodito, le polizze atti vandalici, eventi socio-politici, eventi atmosferici e il furto incendio all’assistenza stradale, nel caso in cui non si servano del ciclomotore per lavoro o per lunghi viaggi, e alla tutela legale, se abbia già un avvocato a cui conferire mandato durante i procedimenti giudiziali o stragiudiziale.

Tra l’altro, è giusto evidenziare il fatto che vi è la possibilità per il conducente di ottenere un risarcimento non solo quando i danni subiti siano stati cagionati da terzi, ma anche quando sia stato lui stesso ad aver causato il sinistro stradale grazie alla polizza infortuni del conducente la quale assicura altresì un indennizzo in caso di invalidità permanente o di morte.

In conclusione, al di là di ciò che è stato detto sino ad ora, è altrettanto importante specificare che alcune assicurazioni garantiscono ai loro clienti il cosiddetto risarcimento diretto attraverso il quale gli interessati possono pretendere dalla propria compagnia il rimborso per i danni subiti non avendo alcun contatto con quella di controparte.