Pnrr, la Provincia candida il piano di restauro del Castello di Gesualdo. Buonopane: “Prevede anche l’allestimento delle sale”

0
740

La Provincia di Avellino ha candidato la proposta progettuale denominata “SI-IS Sistema Irpinia – Innovation System” per realizzare i lavori di completamento del restauro del Castello di Gesualdo – Secondo Stralcio, quale sede del Centro di Coordinamento Provinciale polivalente di Sistema Irpinia.

Il presidente della Provincia di Avellino, Rizieri Buonopane, ha firmato il provvedimento per presentare la candidatura, al fine di ottenere il finanziamento a valere sull’Avviso pubblico concernente le Proposte di intervento per Servizi e Infrastrutture Sociali di comunità da finanziare nell’ambito del PNRR, Missione n. 5 “Inclusione e Coesione” del Piano nazionale ripresa e resilienza (PNRR), Componente 3: “Interventi speciali per la coesione territoriale” – Investimento 1: “Strategia nazionale per le aree interne – Linea di intervento 1.1.1 “Potenziamento dei servizi e delle infrastrutture sociali di comunità” finanziato dall’Unione europea – NextGenerationEU.

L’investimento complessivo previsto è pari a 4 milioni di euro.
Attraverso il completamento dei lavori di restauro del castello ed in considerazione della destinazione d’uso dei locali oggetto di tali lavori è attuabile una sinergia con il Sistema Irpinia, finalizzata alla costituzione di un Centro di Coordinamento Provinciale polifunzionale.

“Si tratta di un progetto importante, che rientra negli obiettivi delle linee programmatiche di mandato – spiega il presidente Buonopane – Si va a completare l’intervento di restauro dello straordinario Castello di Gesualdo e si guarda al futuro con l’organizzazione degli spazi, con mediateca, una serie di installazioni, oltre segreteria, reception e zona relax”.