Pesce mal conservato, sequestro da 300mila euro dei carabinieri

Pesce mal conservato, sequestro da 300mila euro dei carabinieri

19 Dicembre 2019

I carabinieri della Compagnia di San Bartolomeo in Galdo, in collaborazione con i colleghi del Nas di Salerno, hanno controllato due pescherie del comprensorio della Valfortore in prossimità delle feste natalizie, periodo in cui la vendita dei prodotti ittici ha il suo picco con i rischi che ne derivano per la salute con pesce a volte mal conservato o di scarsa qualità.

I militari, al termine dei controlli, hanno sequestrato complessivamente quasi 200 kg di pesce di dubbia provenienza, poiché privo di qualsiasi tracciabilità, in un caso anche mal conservato.

Le sanzioni amministrative elevate sono al momento pari a circa tremila euro e la merce sequestrata che non potrà più essere commercializzata per il consumo umano è del valore di oltre trecentomila euro.
Continuano i controlli da parte dei Carabinieri in procinto delle feste per assicurare la qualità dei prodotti che finiranno sulle nostre tavole per i cenoni di Natele e di Capodanno.