Patriciello: “Nei prossimi 7 anni arriveranno 21 miliardi”

0
1

Avellino – Aldo Patriciello, candidato alle Europee per Forza Italia, si sente un pò irpino non solo per le sue innumerevoli attività sanitarie sparse sul territorio ma anche perchè questa provincia gli ha sempre tributato molti consensi. Arriva al centro città a bordo del suo camper che lo sta portando in lungo e largo nelle sei regioni del Sud. A fare da spartiacque c’è il manager dell’Asl di Avellino Sergio Florio affiancato dal dottore Nicola Ferrante che anticipano di qualche decina di minuti l’arrivo dell’europarlamentare. Ma il parterre vede anche la partecipazione dei sindaci di S. Nicola Baronia Franco Colella e quello di Montella Ferruccio Capone, ma anche medici, semplici cittadini provenienti da ogni parte della provincia.
All’incontro “Prospettive territoriali future. Europa e Irpinia: un’occasione da non perdere” partecipa il vicecoordinatore regionale di Forza Italia Domenico Gambacorta. Dà forfait il coordinatore provinciale Cosimo Sibilia poichè impegnato a Roma per il voto di fiducia sul decreto lavoro in Senato.

Gambacorta, un passato da assessore provinciale all’ambiente ha avuto modo di testare da vicino l’importanza del collegamento tra Irpinia ed Europa. “I fondi europei sono l’unica strada da sfruttare per creare sviluppo nelle nostre aree. Ma dobbiamo essere bravi a presentare i progetti ed avere poi l’abilità a cantierarli per evitare il ritorno a Bruxelles dei fondi non spesi”. Concreto e pratico, cita anche il patto dei sindaci che grazie all’Europa ha dato importanti opportunità sul versante energetico e un significativo incremento della produzione da fotovoltaico ai Comuni. “Il progetto internazionale era incentrato sul contenimento delle emissioni dannose al clima, i cui effetti deleteri sono plasticamente evidenziati dai recenti accanimenti catastrofici. Sono oltre 2.500 città in Europa (più di 1000 in Italia) che hanno offerto il proprio impegno nel perseguire gli ambiziosi obiettivi fissati dall’Unione europea in materia di clima ed energia aderendo al Patto dei sindaci”. “Qui mi sento a casa mia, tra amici – ha detto Patriciello agli amministratori e simpatizzanti che hanno partecipato all’incontro- Ai miei amici posso chiedere di coinvolgere i loro amici per diventare sempre più numerosi e sempre più convinti in questa avventura elettorale. Le elezioni europee sono un appuntamento fondamentale, perché fondamentale è oggi l’Europa. Se consideriamo che in Campania con la nuova programmazione, arriveranno oltre 21 miliardi di euro nei prossimi sette anni, stanziati dall’UE nell’ambito della politica di coesione, possiamo toccare con mano l’importanza di Bruxelles. L’Unione Europea- ha aggiunto- ha destinato e continuerà a destinare in futuro ingenti risorse per accorciare il più possibile il divario economico tra il Mezzogiorno ed il resto del Paese e per fermare un calo demografico, che nell’ultimo decennio, ha portato 500 mila meridionali a lasciare il Sud. I fondi della prossima programmazione previsti dall’ Europa rappresentano quindi un’occasione da cogliere al meglio, attenti a non disperdere le risorse in mille rivoli ed a puntare dritti all’occupazione, priorità tra le priorità. Facciamo in modo di spendere i fondi, ogni volta che ci presentiamo a Bruxelles ci viene rinfacciato che gran parte dei fondi non vengono spesi e che quindi ritornano indietro. C’è bisogno di un cambio di rotta”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here