Pasquale Picone torna ad Avellino da Questore, Pepe al Viminale per il G7

0
4382

Pasquale Picone torna in Irpinia da Questore. A distanza di poche settimane dalla sua nomina a Dirigente Superiore, infatti, per lui è arrivata oggi la nomina alla guida di Via Palatucci, dove ha trascorso una parte importante della sua carriera nella Polizia di Stato. Picone, originario di Ospedaletto D’Alpinolo, in Polizia dal 1988, ha svolto servizio in varie città tra cui Caserta, Avellino, Teramo e Napoli, dove da ultimo ha ricoperto la dirigenza del Commissariato Sezionale Vicaria-Mercato, nel 2016 ha ricoperto anche il ruolo di dirigente del Commissariato di Nola. Dal 2019 ha svolto l’incarico di Vicario del Questore di Salerno. Negli anni in Irpinia Picone si è distinto prima come Dirigente del Commissariato di Lauro, partecipando alle operazioni di soccorso nel terribile pomeriggio del 5 maggio 1998, quando Quindici fu travolta da una montagna di fango. Per anni anche alla guida della Squadra Mobile, con risultati importanti nel contrasto alla criminalità organizzata. Fu lui insieme alla Mobile di Napoli a stanare nel maggio del 2010 Salvatore Cava jr, diventato uccel di bosco dal giugno del 2008, quando era sfuggito al maxiblitz contro il clan Cava. Una nomina prestigiosa quella invece per l’attuale Questore di Avellino Nicolino Pepe, che approda al Viminale, dove sarà nel Gabinetto del Ministro Piantedosi per le esigenze organizzative legate al G7.